Partecipiamo.it

 
 

Giulia Luigia Tatti

 
 

Aurora

 

 
 
  

Quanti ricordi,
quanta tranquilla maestosità
in questa notte calma, luminosa
e, tuttavia,
l' anima geme sotto il peso greve
di una cupa incertezza.
Perchè, ciò che non esiste
appare più affine alla natura umana
di ciò che esiste ?
La vita stessa, è simile ad un sogno,
ha parti gioiose, positive,
ed altre discordanti...
Si pensa, contemporaneamente,
a cose vere, logiche, o anche a quelle
bizzarre, scollegate
e trascorre così, la giovinezza
tra bufere, consolazioni, gioie...
La nuova aurora mi rapisce
e potrei amarla, inebriarmi della sua bellezza
se il giorno che le tiene dietro
troppo lungo non mi apparisse,
orfano della forma, della potenza,
dell' immensità di quell' idea
di rendere migliore
questo mondo,
sperduto come un' ombra indistinta,
errante
nel tenebroso abisso dell' indifferenza.