Partecipiamo.it

 
 

Giulia Luigia Tatti

 
 

Aghi di Pioggia

 

 

 
 

Un fascio d' aghi di pioggia

si abbatte su sfumature inesistenti

contorni indefiniti, fragili,

percorro sentieri accidentati

inseguendo i tuoi passi nell'ombra.

Raccontami ancora del tuo cavallo a dondolo,

di un castello sfarzoso

nel tuo sguardo incantato di  bambino,

dipingimi un paesaggio

con la tua voce e il vento

che attraversando mari, monti e valli

accarezzino i miei capelli e il viso.

Quante volte ti aspetto,

ti cerco dentro a un sogno e poi mi perdo

al risveglio, in un mattino livido

in attesa di vibrante canto estivo.

Trascorre il tempo e intanto,

temo che inaridiscano i roseti,

che si plachi la fantasia di un sogno,

che diventino tristi

i gelsomini

e il sole.