Vai alla home page

Glossario Informatico

 

@
Si legge at (dall’inglese, presso) oppure chiocciola (per la forma); carattere che negli indirizzi di posta elettronica divide il nome dell’utente dal nome del dominio presso cui è registrata la casella di posta elettronica.

accessibilità
La capacità dei sistemi informatici, nelle forme e nei limiti consentiti dalle conoscenze tecnologiche, di erogare servizi e fornire informazioni fruibili, senza discriminazioni, anche a coloro che a causa di disabilità necessitano di tecnologie assistive o configurazioni particolari.
L'accessibilità garantisce all'utente una facile fruibilità del servizio, ad esempio di un sito Internet.
Accessibilità significa anche evitare di utilizzare tecnologie il cui uso implichi software o altri strumenti difficili da usare o con caratteristiche che ne impediscono l'uso anche se solo a pochi. (vedi anche usabilità )

account
Identificativo (nome, sigla, ecc…) che permette a un utente di accedere a determinati servizi informatici.

Adsl  (Asymmetric Digital Subscriber Line)
Una delle tecnologie DSL (vedere anche HDSL, SDSL e VDSL) che, utilizzando i tradizionali doppini di rame delle linee telefoniche, permettono trasmissioni digitali ad alta velocità di voce e dati simultaneamente.
E’ detta asimmetrica perchè fornisce velocità differenti in trasmissione e in ricezione: in ricezione (verso l'utente) i dati viaggiano tra 1,5 e 9 Mbps, in trasmissione (dall'utente) tra i 16 e i 640 Kbps.
La linea ADSL è una linea dedicata, per cui la linea telefonica rimane libera anche durante la connessione a internet.

ampiezza di banda
Capacità di trasporto delle informazioni di un cavo (doppino di rame del telefono, fibra ottica). Generalmente viene espressa in termini di bit per secondo (Bps). Più è grande la larghezza, maggiore è la quantità di informazioni che gli utenti riescono a trasmettere e ricevere nello stesso secondo.

analogico
Si dice genericamente di una grandezza che può assumere infiniti valori in un determinato intervallo, come ad esempio il segnale generato da un microfono o un onda sinusoidale. Si contrappone alla grandezza digitale.
Più specificamente è un'onda elettromagnetica che può essere trasmessa attraverso cavi (coassiali, telefonici o in fibra ottica) o l'aria. È caratterizzata da tre grandezze: ampiezza, frequenza e fase.

antispam
Software che permette di bloccare l’inoltro indiscriminato di e-mail, spesso a carattere pubblicitario e/o commerciale. Utilizzato dai server di posta elettronica.

antivirus
Software che permette il riconoscimento di programmi dannosi (virus), sia in fase preventiva, impedendogli di entrare nel sistema, sia curativa ovvero cancellandoli una volta immessi nel computer sotto forma di files. Necessitano di periodici aggiornamenti.

applet
Applicazione realizzata in linguaggio Java. Consente alle pagine web di eseguire funzionalità più avanzate rispetto al comune HTML.

Asp(Application Service Provider)
Fornitore di software “in affitto” tramite la rete internet: la formula Asp consente ai clienti di utilizzare software avanzati senza detenerne la proprietà, ma accedendo alla piattaforma on line in cambio di un canone o di un prezzo proporzionale al grado di utilizzo.

attach
Allegato. Documento digitale trasmesso utilizzando programmi di posta elettronica, in allegato alla comunicazione principale. Per essere visualizzato, deve essere aperto. Tramite gli attach, si diffondono la maggior parte dei virus informatici.

audio streaming
Tipo di formato per la riproduzione di suoni su Internet che permette di ascoltare un file non appena viene selezionato senza che sia completamente scaricato dalla rete.

B2B(Business to Business)
Le iniziative tese a integrare l'attività commerciale di un'azienda con quella dei propri clienti (che non siano i consumatori finali) o dei propri fornitori. Nel caso di siti web le applicazioni tipiche messe a disposizione possono essere: ordini telematici, controllo del magazzino, assistenza, supporto.

B2C(Business to Consumer)
Le attività delle aziende rivolte ai consumatori finali. Il caso più comune è il commercio elettronico (vendita-acquisto via internet) ma può essere considerato B2C anche il supporto ai prodotti e l’assistenza in genere.

B2E(Businessto Employees)
In questo modello l’azienda fornisce informazioni, servizi e/o prodotti ai suoi dipendenti. Il beneficio per l’azienda è indiretto e deriva dalla migliore diffusione della cultura aziendale.

backbonevedi dorsale

backup
Recupero. Termine che identifica la copia di dati e informazioni su un supporto di memoria (CD-ROM, DAT, ecc…), realizzata per garantirsi da eventuali perdite o danneggiamenti dei files originali.

banner
Bandiera, stendardo. La più diffusa forma di inserzione pubblicitaria su Internet. Esistono vari formati, ma in generale si tratta di un rettangolo inserito nella pagina Web e collegato con un link al sito dell’inserzionista.

benchmarking
Letteralmente benchmark significa punto di riferimento, parametro, valutazione delle prestazioni.
L’attività di benchmarking è un approccio sistematico e continuo di misurazione di prodotti/servizi/processi mediante il confronto tra organizzazioni simili.
La comparazione viene effettuata utilizzando una serie di indicatori standard, individuati come punti di riferimento. Obiettivo finale dell’attività di benchmarking è il miglioramento della qualità in termini di prodotti, servizi e processi, passando attraverso l’individuazione dei punti di forza e delle aree migliorabili, stimolando in questo modo il cambiamento.

bit(Binary Digit)
Cifra binaria.
Unità di misura minima dell’informazione digitale, che rappresenta tutte le informazioni attraverso due numeri discreti: 0 e 1. Una sequenza di otto bit costituisce un Byte, unità di misura della quantità di memoria di un computer.

blog
Termine nato dalla contrazione tra Web e log (giornale, diario). I blog sono siti personali, di solito a tema, dove le annotazioni (post) inserite dall'autore (normalmente relative a link di altre pagine web segnalate o commentate) vengono presentate in ordine cronologico. Una caratteristica dei blog è la semplicità di gestione e pubblicazione.

blogger
Persona che possiede un blog o scrive su un blog.

bluetooth
Standard di trasmissione wireless. Tecnologia basata sulla connessione via onde radio, veloce (1Mbit/s), a basso consumo ed estremamente portatile. Con questa tecnologia pc, cellulari, palmari, agende elettroniche e tutti i vari dispositivi mobili potranno scambiarsi dati anche senza una connessione diretta via cavo.

bookmark
Segnalibro. Un indirizzo internet memorizzato, su nostra richiesta, dal programma di navigazione, per poterlo in seguito richiamare senza dover digitare l’indirizzo per esteso.

Bps(Bit Per Secondo)
Unità di misura della velocità di trasmissione dei dati sulle linee. Indica il numero di bit che possono essere inviati o ricevuti in un secondo.

browser
Dall’inglese “to browse” che significa “sfogliare un libro”; programma che permette di navigare in Internet.  Esempi di browser sono Internet Explorer, Netscape Navigator, Mozilla Firefox, Opera.

bug
Letteralmente cimice. Errore o difetto di programmazione che può compromettere il buon funzionamento di un software. Il più temuto è stato il Millenium bug, cioè il possibile collasso dei computer legato al passaggio al nuovo secolo, nel 2000.

byte
Gruppo di 8 bit che viene trattato, immagazzinato e gestito come se fosse un’unica unità informatica.

                                                                            

call center
I servizi specializzati di interazione mediante telefono e/o altri media (tipo fax, e-mail e internet) con clienti e/o utenti (customer care),   forniti in modo strutturato. Possono essere funzioni interne ad un’organizzazione o essere appaltati all’esterno.

cavo coassiale
Cavo che ha al suo interno un filo conduttore di rame circondato da una struttura cilindrica di plastica che serve a garan tire l'isolamento tra il filo di rame ed uno schermo di metallo intrecciato. Tale schermo serve a bloccare qualsiasi interf erenza esterna. Il tutto è poi circondato da un'altra struttura protettiva.

Cdn (Circuito Diretto Numerico)
Linee dedicate per la trasmissione dati ad alta velocità. La connessione può essere punto-punto per connessioni fisse tra sedi definite, oppure multipunto per collegare alla sede centrale più sedi periferiche. La trasmissione è sempre di tipo digitale e sincrona. La velocità va da un minimo di 64 kbps a un massimo di 2 Mbps.

Cd Rom(Compact Disc Read Only Memory)
Memoria a sola lettura su compact disc.
Disco simile a un compact disc audio, sul quale possono essere memorizzati dati, suoni, immagini e filmati. Esistono anche Cd-Rom registrabili (Cd-R) e riscrivibili (Cd-Rw).

chat
Letteralmente chiacchierata, conversazione in tempo reale tra diversi utenti collegati ad una rete telematica: i partecipanti si scambiano messaggi scritti gestiti da un apposito programma.

chip
Circuito elettronico integrato,  realizzato in microminiatura con materiali semiconduttori e contenuto all'interno di un parallelepipedo nero di dimensioni variabili e con un numero variabile di piedini per essere saldato o per essere inserito in un connettore.

client
Termine che indica un pc o un terminale collegato in rete che condivide "servizi" con altri pc. I servizi sono memorizzati o amministrati su un server. Quando la rete si ingrandisce e si aggiungono altri computer, uno di essi può diventare il cosiddetto server, cioè un punto centrale per l'archiviazione dei file o dei programmi applicativi in rete. Dal server partono anche le connessioni verso le risorse comuni come le stampanti o i fax. ?

community
Comunità virtuale. Gruppo di utenti internet che usufruiscono di siti, servizi e forme di comunicazione on line: chat, mailing list, bacheche elettroniche.

conference call
Conversazione telefonica che si svolge tra più utenti contemporaneamente, utilizzando la rete fissa o mobile.

Cms (Content management system)
Sistema per la gestione dei contenuti di un sito web. Software che consente di inserire e modificare testi, immagini, files video/audio e ogni altro contenuto di un sito web senza l'ausilio del personale tecnico. In alcuni casi è consentito anche all’utenza di inserire contenuti (previa identificazione  tramite username e password). Ogni Cms fornisce analisi statistiche complete sul traffico del sito e sui comportamenti degli utenti.

cookie
Letteralmente, biscottino. File utilizzati dai gestori di molti siti internet per ricostruire il profilo dei propri visitatori: una volta che questo viene aperto, i cookie si installano nel computer dell’utente e permettono di registrare automaticamente informazioni utili sui suoi percorsi di navigazione e le sue preferenze; puo' rappresentare una violazione della privacy. Nei browser più diffusi è possibile disabilitare i cookie.

Cpu(Central Processing Unit)
Microprocessore di un computer, ovvero l’unità di elaborazione centrale, il cuore vero e proprio di un sistema; è l’unità che controlla e sovrintende a tutte le funzioni della macchina. Esegue tutte le operazioni di calcolo e rappresenta quindi il parametro principale per valutare le prestazioni di un computer.

crittografia
La tecnica fondamentale per la generazione della firma digitale. Con la crittografia, un messaggio o, più in generale, un qualunque file di dati (testo, immagini, musica, ecc.) è trasformato in un insieme di segni e simboli assolutamente privi di significato per chi non conosca la chiave giusta per decifrarli. Ci sono diverse tecniche, che si possono raggruppare in due tipologie:
il metodo a chiave simmetrica (o chiave unica) richiede che il mittente ed il destinatario del messaggio cifrato facciano uso della medesima chiave, che viene usata prima per codificare e poi per decodificare il messaggio. E´ necessario quindi che i soggetti si scambino la chiave attraverso un mezzo di comunicazione sicuro, oppure incontrandosi di persona.
Il metodo a chiave asimmetrica (o doppia chiave) utilizza una coppia di chiavi diverse, in grado di funzionare solo l’una con l’altra. Una delle due chiavi è detta privata, cioè utilizzabile solo dal legittimo possessore, l’altra è detta pubblica perché resa nota a chiunque. In pratica, ciò che viene cifrato da una chiave può essere decifrato solo con l’altra chiave della coppia e viceversa.

Crm (Customer Relationship Management)
Gestione della relazione con il cliente. Le attività ed i software che permettono di gestire i servizi di assistenza con cui un’organizzazione presta attenzione alle richieste dei propri clienti (o utenti) per eventuali chiarimenti, proteste o informazioni.

                                                                       
data log
Sorta di registro elettronico che permette di individuare chi ha avuto accesso ad un sistema oppure ad una rete telematica. Il data log consente di individuare l’identità di un navigatore da parte del provider.

dato personale 
Qualunque informazione relativa a persona fisica, persona giuridica, ente o associazione, identificati o identificabili, anche indirettamente, mediante riferimento a qualsiasi altra informazione, ivi compreso un numero di identificazione personale.

dato sensibile
I dati personali idonei a rivelare l’origine razziale ed etnica, le convinzioni religiose, filosofiche o di altro genere, le opinioni politiche, l’adesione a partiti, sindacati, associazioni od organizzazioni a carattere religioso, filosofico, politico o sindacale, nonché i dati personali idonei a rivelare lo stato di salute e la vita sessuale.

decoder 
Decodificatore. Apparecchio che consente di decifrare i segnali in codice trasmessi da un'emittente televisiva, o da satellite, permettendo così la ricezione dei programmi televisivi. I decoder predisposti per la ricezione del digitale terrestre consentono di sfruttare anche l’interattività che questa permette.

Dhtml  (Dinamic Html)
Insieme di linguaggi e comandi che si possono includere in una pagina html per renderne i contenuti variabili (dinamici), in funzione di una maggiore gradevolezza e usabilita' del sito.

digitale terrestre
Sistema di distribuzione del segnale digitale che permette di ricevere il segnale televisivo digitale attraverso la normale antenna televisiva. Per poter utilizzare questa nuova tecnologia è necessario possedere un decoder digitale terrestre (detto anche set top box) che si collega al televisore attraverso un semplice cavo scart, uguale a quello che si usa di solito per collegare TV e videoregistratore. Il decoder permette inoltre di usufruire dei cosiddetti servizi "interattivi", associati ai canali televisivi o ai singoli programmi. I servizi sono perlopiù dei supertelevideo, nei quali l'informazione può essere accompagnata da immagini e video, in modo analogo a quanto avviene sul web. la navigazione in questi servizi avviene tramite l'uso di pochi tasti, semplici e intuitivi. La vera interattività consiste in quella fascia di servizi che chiedono un "ritorno" di informazione da parte dell'utente, come ad esempio i sondaggi o i televoti. Per questo tipo di applicazioni è necessario il collegamento del decoder alla linea telefonica. (vedi anche t-government)

dial-up
Connessione alla rete che viene stabilita attraverso una chiamata telefonica, utilizzando quindi le linee telefoniche e non linee dedicate. Un esempio è la comune connessione via modem.

digital divide
Divario digitale. La difficoltà di alcune fasce della popolazione, o di intere aree geografiche, ad accedere ai servizi erogati tramite piattaforme tecnologiche, in particolare internet. Il divario può essere causato da fattori ambientali (aree geografiche non servite adeguatam en te, per esempio zone montane o lontane dalle grandi vie di comunicazione), economici (disponibilità di risorse per l’acquisto e l’utilizzazione delle tecnologie), culturali (la non conoscenza delle regole di base per l’utilizzo delle tecnologie, la cosìddetta alfabetizzazione informatica). Il rischio conseguente è che alcuni individui, gruppi, collettività possano rimanere esclusi dalla società dell’informazione o essere fortemente svantaggiati. Le azioni e i sistemi sviluppati per contrastarlo vengono definite politiche per l’inclusione digitale.

digitale
Da digit, in inglese cifra; a sua volta digit deriva dal latino digitus che significa dito. Digitale è tutto quanto viene rappresentato con i numeri, che si contano appunto con le dita. In particolare utilizzando il codice binario (0,1).
È contrapposto ad analogico, che è riferito a ciò che non è numerabile, non è analizzabile entro un insieme discreto di elementi.
Un segnale digitale è una sequenza di impulsi che possono essere trasmessi attraverso un cavo o dispositivi wireless utilizzando solo due stati, rappresentati dai due numeri del codice binario: 0 (spento, off, assenza di segnale) e 1 (acceso, on, presenza di segnale).

disclaimer
Dichiarazione unilaterale di termini e definizioni da parte di un fornitore di servizi. Pos ta spesso in fondo ad una pagina web rappresenta una limitazione di responsabilità da parte del gestore riguardo eventuali danni provocati da un uso erroneo dei servizi.

Dit (Dipartimento Innovazione e Tecnologie)
Organo della Pre sidenza del Consiglio dei Ministri di supporto alle attività del Ministero per l’Innovazione e le tecnologie.

Dns(Domain Name System)
Il sistema di ricerca del dominio utilizzato per tradurre i nomi alfabetici dei nodi (ad esempio www.regione.emilia-romagna.it ) nei corrispondenti indirizzi numerici Ip (ad esempio 193.43.192.58).

domain name
Indica la parte destra del nome di un dominio Internet, costituita rispettivamente (a partire da destra) dal dominio geografico, dal dominio vero e proprio e da eventuali sottodomini. Un Domain Name si può usare per indicare la sorgente o la destinazione di un collegamento Internet, e viene tradotto dal software di rete in un indirizzo Ip numerico, necessario per recapitare il messaggio alla destinazione corretta.

dominio
Nome alfabetico che identifica uno spazio di un server Internet attribuito dagli enti che, in ciascun paese, sono preposti all’assegnazione dei nomi dei siti ed alla loro registrazione ufficiale. Un esempio di dominio: regione.emilia-romagna.it. E’ la traduzione dell’indirizzo Ip, esclusivamente numerico.

doppino telefonico
Cavo telefonico standard costituito da due fili in rame avvolti in una treccia elicoidale in modo da evitare interferenze.

dorsale
Dall’inglese backbone, spina dorsale; linea di connessione potente e capace da cui si dipartono linee più piccole, e che serve per trasferire efficacemente dati a distanza. In Internet è un insieme di percorsi tra nodi che permettono alle reti locali e regionali interconnessioni a lunga distanza.

download
Scaricare. Trasferimento di un file da un computer remoto (server o host) ad un computer locale (client). Per visualizzare una pagina internet, ad esempio, i file che la compongono vengono scaricati temporaneamente sul computer dell’utente.

e-commerce
Commercio elettronico. L’insieme degli scambi commerciali (vendita-acquisto di prodotti e servizi) realizzati in internet. I destinatari dei prodotti o servizi (i potenziali acquirenti) possono essere un consumatore finale (in questo caso il settore di attività è definito come Business to Consumer o B2C), un’altra azienda (Business to Business o B2B), oppure la Pubblica Amministrazione (Business to Government o B2G).

e-mail
Posta elettronica. Documento elettronico che viene trasmesso utilizzando un apposito software attraverso una rete telematica. Mittente e destinatario sono riconoscibili attraverso il loro indirizzo e-mail address, composto dal nome dell’utente e del server separati dal simbolo @ (at o chiocciola).

eEurope
Il Piano d’azione che, dal 2000, si propone di potenziare negli stati aderenti all’Unione Europea, lo sviluppo della società dell’informazione.  
Il primo Piano d’azione in questo ambito, eEurope 2002, si concentrava sulla connettività – ovvero sull’obiettivo di consentire al maggior numero possibile di cittadini e imprese di accedere a Internet - e sulla partecipazione, anch’essa il più possibile allargata, all’emergente società basata sulla conoscenza.
Ora siamo nella fase di eEurope 2005, il piano d’azione approvato dal Consiglio europeo di Siviglia nel 2002, che mira a tradurre la più diffusa connessione a Internet in un aumento della produttività economica e in un miglioramento della qualità e dell’accessibilità dei servizi destinati ai cittadini europei.
Tutto ciò si traduce nello sviluppo di:
– servizi pubblici in linea moderni;
– amministrazione elettronica (e-government);
– servizi di apprendimento elettronico (e-learning);
– servizi di telemedicina (e-health);
– un ambiente dinamico per il commercio elettronico (e-business);
– un’infrastruttura d’informazione protetta;
– la disponibilità massiccia di un accesso a banda larga a prezzi concorrenziali;
– una valutazione comparativa e la diffusione delle buone pratiche.

end user
Il consumatore finale di un prodotto o l'utilizzatore effettivo di un servizio. Nel caso di servizi della Pubblica amministrazione indica l’obiettivo, il punto di vista, il modo per misurarne l’efficacia ed il gradimento.

e-government
Letteralmente amministrazione elettronica; per eGovernment si intende l’uso delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione nelle Pubbliche amministrazioni, coniugato a modifiche organizzative e all’acquisizione di nuove competenze al fine di migliorare i servizi pubblici (destinati sia ai cittadini sia alle imprese) e la partecipazione alle scelte di natura pubblica. L’eGovernment è uno strumento per rendere più efficace e più efficiente il settore pubblico aiutandolo a far fronte all’esigenza contraddittoria di offrire servizi più numerosi e di migliore qualità con meno risorse.

e-learning
Metodologia didattica che eroga contenuti formativi per via telematica (e-learning). Per l’utente rappresenta una soluzione di apprendimento flessibile, in quanto fortemente personalizzabile e facilmente accessibile (le “lezioni” possono essere seguite in qualunque giorno e ora e ripetute per quante volte lo si desidera).
Le modalità di apprendimento più utilizzate nell’e-learning sono: autoapprendimento attraverso la fruizione di contenuti preconfezionati disponibili sulla piattaforma di erogazione; apprendimento attraverso l’utilizzo della videoconferenza e delle aule virtuali; apprendimento collaborativo attraverso le attività delle comunità virtuali di apprendimento.

e-procurement
Attività di acquisto di prodotti e servizi effettuato da un’azienda o da un ente utilizzando le tecnologie telematiche. L’e-procurement viene effettuato attraverso applicazioni transazionali, che consentono il contatto tra l’azienda ed i fornitori: ad esempio, le aste on line.

Erp(Enterprise Resource Planning)
Pianificazione delle risorse aziendali. E’ l’insieme dei software che consentono di programmare la produzione di un’azienda o di una organizzazione, integrando tutte le informazioni provenienti dalle sue diverse aree.

extranet
Sono reti basate su tecnologia TCP/IP che connettono tra loro le reti locali aziendali, limitandone l'accesso ai soli utenti autorizzati.

Faq (Frequently Asked Questions)
Area presente in numerosi siti internet dove vengono raccolte le domande più frequenti poste dai visitatori e le relative risposte.

fibra ottica
Cavo in fibra di vetro, quarzo o materiale plastico per trasmissioni a larga banda attraverso segnali ottici anziché elettrici. La luce si propaga all'interno della fibra ottica e, grazie alla sua frequenza elevata, offre un canale di larghezza superiore con capacità di convogliare una quantità di informazioni illimitata. La fibra ottica è costituita da un'anima di diametro pari ad una frazione di millimetro, da un primo rivestimento per ridurre le perdite e da una seconda copertura più grande, spessa alcuni millimetri, per la protezione dagli urti.

file sharing
sistema di condivisione dei file

firewall
barriera informatica che permette di proteggere il perimetro di una rete telematica (in genere una intranet rispetto alla rete pubblica). Il firewall ha la funzione di preservare i dati strategici da intrusi e procedure dannose, come quelle degli hacker, monitorando gli accessi e garantendo la sicurezza.

firma digit ale
procedura informatica che consente di verificare la provenienza e l’integrità di un documento digitale. La firma digitale è un'informazione che viene aggiunta quale integrazione ad un documento informatico al fine di garantirne l'integrità e certificarne la provenienza. La principale differenza tra firma autografa e firma digitale sta nel fatto che la prima è direttamente riconducibile all'identità di colui che la appone, poiché la calligrafia è un elemento identificativo e unicovo della persona, mentre la seconda non possedendo questa caratteristica, deve sopperirvi ricorrendo all'autorità di certificazione, il cui compito è quello di stabilire, garantire e pubblicare l'associazione tra una firma digitale ed il soggetto sottoscrittore.

form
modulo elettronico che può essere compilato e sottoscritto on line. Il form viene generalmente utilizzato su siti internet per la raccolta di dati.

forum
area virtuale, ad accesso pubblico o riservato, nella quale è possibile scambiare opinioni su argomenti definiti dagli stessi partecipanti o dal gestore del forum.

front officeo front-end
L ’attività di un ufficio a diretto contatto con l'utenza, ma anche l'insieme delle interfacce dei servizi offerti ai cittadini ed alle imprese accessibili tramite molteplici canali (portali web, call center , wap etc.) per espletare pratiche ed operazioni relative a servizi di pubblica utilità.

Ftp(File Transfer Protocol)
Protocollo utilizzato in internet per il trasferimento di file tra computer. L’Ftp utilizza reti basate sullo standard Tcp/Ip. È lo standard per scaricare e inserire files nelle pagine web.

G2B (Government to Business)
Tipologia di servizi elettronici erogati dalla Pubblica ammistrazione verso il mondo delle imprese.

G2C (Government to Citizen)
Tipologia di servizi elettronici erogati dalla Pubblica amministrazione nei confronti dei cittadini.

G2G (Government to Government)
Insieme di servizi telematici che le amministrazioni pubbliche si scambiano tra loro.

gigabit
Trasmissione dei dati ad altissima veloci tà, pari ad un miliardo di bit al secondo.

GHz (GigaHertz)
Indica la frequenza di 1.000.000.000 di Hertz al secondo.

Gif (Graphics Interchange Format)
Formato grafico in grado di visualizzare immagini fino a 256 colori con una minima occupazione di spazio su disco. E' un formato perfetto anche per immagini animate o per i pulsanti ed è largamente impiegato nella grafica dei siti Web o nelle presentazioni multimediali.

Gis (Geographic Information System)
Tecniche e tecnologie rivolte alla trattazione dell'informazione geografica integrata.

Gps (Global Positioning System)
è un sistema che consente, per mezzo di un ricevitore, un software dedicato e una costellazione di satelliti, di determinare la posizione al suolo e l'altimetria di un punto con una precisione che varia da pochi millimetri ad alcuni metri in funzione del tipo di apparecchiatura e delle procedure operative di rilievo.

Gprs(General Packet Radio Service)
Standard di trasferimento dei dati per le comunicazioni wireless. La velocità di trasmissione può arrivare fino a 115.000 bit/secondo.

Gsm(Global System Mobile)
Sistema di comunicazione mobile che viaggia su tre frequenze: 900, 1800 e 1900 Mhz.

Hdsl (High-Data-Rate Digital Subscriber Line)
Una delle quattro tecnologie DSL (le altre sono ADSL, SDSL e VDSL). L'HDSL trasmette con larghezza di banda pari a 1,544 Mbps sia in fase di ricezione che di trasmissione su doppio cavo twisted pair (doppino telefonico) L'HDSL copre distanze fino a 3658,5 metri.

Hdtv (High-Definition Television)
Possibilità di trasmettere filmati digitali via cavo. L'utilizzo di questa tecnologia viene spesso legato ai collegamenti di "ultimo miglio" fra le reti dei service provider e gli utenti.

help desk
centro di assistenza tecnica. Opera tramite telefono,  e-mail, fax  e assiste l'utente nella risoluzione dei problemi, ad esempio consigliando la migliore modalità di utilizzo del servizio e fornendo eventualmente informazioni sull'ubicazione dei centri d'assistenza fisici.

high resolution
alta risoluzione. La risoluzione di un terminale video è data da quante linee orizzontali stanno in un centimetro di altezza e da quanti punti (pixel) si possono disegnare in un centimetro di linea orizzontale

home page
La pagina principale che apre un sito web. E’ la presentazione del sito, e su di essa sono sintetizzate le informazioni più importanti del sito, i collegamenti che portano alle varie sezioni, motori di ricerca ed altri strumenti di utilità.

Html (Hyper Text Mark-Up Language)
Linguaggio di programmazione ipertestuale con il quale si costruiscono pagine internet e siti web. L’Html è basato su “tag”, istruzioni che, all’interno del testo scritto, permettono di attivare link, effetti grafici, inserimento di immagini e di altre funzionalità tipiche del web.

Http(Hyper Text Transfer Protocol)
Protocollo di trasferimento di documenti ipertestuali. Usato come principale sistema per la trasmissione di informazioni sul web. E’ il prefisso che, posto davanti all’indirizzo, consente al server (comandato dal browser) di individuare la tipologia di pagina web da visualizzare 

Https(Hyper Text Transport Protocol Secure)
Il protocollo per l’accesso a server web sicuri. Https è comunemente utilizzato per gli acquisti on line.

Hz
Hertz. Unità di misura della frequenza

Ict (Information and Communication Tecnology)
L’insieme delle tecnologie che consentono il trattamento e lo scambio delle informazioni in formato digitale.

Id
Identificativo. E’ un numero assegnato a un utente per accedere a una sezione riservata di un sito Internet o a un servizio per cui ha pagato l’uso.

indirizzo Ip
Indirizzo numerico che identifica i pc connessi alla rete, solitamente costituito da quattro numeri separati da punti. Nella navigazione su internet viene quasi sempre utilizzata la traduzione alfabetica dell’indirizzo Ip (ad esempio www.regione.emilia-romagna.it corrisponde all’indirizzo Ip 193.43.192.58).

Internet
Termine nato dalla sintesi dell’espressione Interconnected Network (rete interconessa). E’ la “rete delle reti” che collega milioni di computer permettendo lo scambio in tempo reale di dati e informazioni. Internet è basata su uno standard di comunicazione condiviso, il protocollo Tcp/Ip, che permette la comunicazione in molte forme: posta elettronica, newsgroup, siti internet, chat.

interoperabilità
La fornitura di servizi pubblici è ancora piuttosto frammentata e il pubblico è costretto a passare da uno sportello all’altro (fisicamente o sul web). Imprese e cittadini trarrebbero grandi vantaggi da una fornitura di servizi pubblici online unificati, che consenta loro di rivolgersi ad un unico sportello senza dover conoscere i diversi servizi amministrativi coinvolti.
A tal fine occorre che i sistemi di informazione delle amministrazioni coinvolte siano interconnessi e che le informazioni ed i processi amministrativi funzionino insieme, vale a dire che siano "interoperabili".
L’interoperabilità è il mezzo grazie al quale ottenere un intercollegamento tra sistemi, informazioni e metodi di lavoro: all’interno di una stessa amministrazione o tra amministrazioni diverse; a livello nazionale o europeo.

intranet
Rete telematica privata, che collega gli utenti all’interno di una singola organizzazione, un’ente o un’azienda utilizzando generalmente i protocolli di internet. Consente di condividere risorse, documenti ed informazioni fra coloro che sono autorizzati ad accedervi.

ipertesto
Documento che permette di accedere, attraverso link, ad altri documenti o sezioni dello stesso documento. Nella definizione classica l’ipertesto è una struttura composta da brani di testo, agganciati mediante opportuni rinvii; una rete di contenuti che, a differenza   possono essere fruiti in ordine non lineare.

Irc (Internet Relay Chat)
Servizio che consente agli utenti di partecipare in tempo reale a conversazioni pubbliche o private su Internet, chiamate chat.

Isdn (Integrated Services Digital Network)
Standard europeo per la telefonia fissa digitale. Comprende due canali: uno per la trasmissione di dati ed uno per la voce. Ha una velocità di trasferimento maggiore di quella analogica.

Iso (International Organization for Standardization)
Associazione internazionale cui partecipano le organizzazioni che si occupano della definizione di standard nei vari paesi del mondo. Per l&am p;rsquo ;Italia è l’UNI (Ente Nazionale Italiano di Unificazione) che ricopre il ruolo di rappresentante ufficiale. In particolare l’ISO si occupa della definizione degli standard relativi allo scambio di comunicazioni e informazioni come, per esempio, il modello ISO/OSI (ISO Open System Interconnection model) per le architetture di reti di computer connessi da servizi di telecomunicazioni.

Isp(Internet Service Provider)
Vedi provider.

It(Information Technology)
Abbreviazione usata per intendere l'applicazione dell'informatica in una società od azienda.

Kb (Kilobyte)
1 Kb è uguale a 1.024 byte.

Kbps(Kilobytes per secondo)
Rappresenta l’unità di misura che indica il traffico dei dati via modem e Web.

KHz (KiloHertz)
Multiplo dell'hertz (Hz). Un KHz corrisponde a 1000 Hz.

Lan (Local Area Network)
Rete telematica che connette computer ed altri dispositivi, come le stampanti, all’interno di un’area ristretta, come un ufficio, un edificio o un complesso di edifici vicini. La Lan è una rete il cui accesso è limitato ad un gruppo di utenti.

link
collegamento ipertestuale. L’espressione è l’abbreviazione di hyperlink, che in un ipertesto consente il passag gio da un brano all’altro. In Internet, i link sono i collegamenti che consentono al navigatore di passare da una pagina web all’altra, e da un sito all’altro, senza dover digitale l’Url di ogni singola pagina.

log
Nel caso specifico del computer il log (o log file o file log) è un file nel quale vengono registrate le operazioni che l'utente compie durante la sua sessione di lavoro.

login
Procedura attraverso la quale un utente può accedere a un servizio riservato attraverso uno username e una password.

logout
Procedura con la quale si decide di uscire dall’area riservata nella quale si è precedente entrati.

mailing list
lista di distribuzione di posta elettronica. Gli iscritti ad una mailing list ricevono automaticamente lo stesso messaggio come se avessero un unico indirizzo di posta elettronica. Le mailing list sono il mezzo principale di strumenti di informazione come le newsletter elettroniche.

mainframe
grosso calcolatore. I mainframe sono utilizzati nei centri di calcolo per eseguire programmi che richiedono una quantità enorme di calcoli.

Man (Metropolitan Area Network)
rete che si estende sull’area di un’intera città. Ricopre un'area geografica maggiore di un Lan (rete locale) ma minore di una Wan (rete estesa).

market place
mercato elettronico. Luogo virtuale nel quale i fornitori, precedentemente abilitati, pubblicano i propri prodotti specificandone le caratteristiche e le condizioni di fornitura. Gli acquirenti registrati al sistema possono accedervi, confrontare le offerte pubblicate dai fornitori ed eventualmente procedere all´acquisto.
Un mercato elettronico è gestito da un soggetto che definisce le regole di accesso per i fornitori e gli acquirenti, sia dal punto di vista tecnologico sia da quello dei requisiti necessari per l´abilitazione dei fornitori e/o i beni e i servizi e degli acquirenti.

masterizzatore
Periferica in grado di registrare su supporto ottico (CD o DVD). Un masterizzatore è in grado di creare, a partire da un supporto vergine, CD-ROM contenenti dati o normali Compact Disc audio utilizzabili con i lettori di CD tradizionali. Mentre i normali supporti CD-ROM possono essere solo letti, con un masterizzatore si utilizzano le varianti CD-R (Recordable, registrabile) e CD-RW (Rewritable, riscrivibile). Un CD-R può essere inciso una sola volta, mentre un CD-RW può essere inciso e cancellato più volte.

modem (MOdulatore/DEModulatore)
dispositivo che collega il computer alla linea telefonica, traducendo dati digitali (quelli del computer) in analogici (quelli del telefono) e viceversa, grazie ad un processo di modulazione in invio e demodulazione in fase di ricevimento.

Mp3 (Mpeg-1 audio layer-3)
formato standard di compressione per i file audio, utilizzato in internet per la loro trasmissione. L’Mp3 consente di “pulire” il suono da dettagli non percepibili, alleggerendo le dimensioni del file.

Mpeg(Moving Picture Experts Group)
Il formato video più diffuso. Da un’immagine vengono eliminati i dati impercettibili dal cervello al fine di rendere meno voluminoso il file .

multicanalità
le informazioni e i servizi pubblici devono poter raggiungere tutti i destinatari attraverso canali fisici o virtuali; per raggiungere questo obiettivo vanno individuate le modalità più efficaci ed il canale di comunicazione preferito e/o più familiare al destinatario. Tale strategia, detta multicanalità, si esprime attraverso l’uso congiunto di più strumenti di comunicazione o di accesso a informazioni e servizi (sportelli fisici, chioschi, Internet, call center, Sms, Wap, Tv, newsletter, etc.). 

netiquette
Insieme di norme di comportamento in rete volte a favorire la convivenza e a promuovere il rispetto reciproco.

network
rete telematica per lo scambio ed il trasporto di dati tra un insieme di soggetti e computer.

newsgroup
gruppo di discussione in rete. Nel newsgroup gli utenti di internet possono discutere e scambiarsi opinioni inviandoli attraverso la mail e leggendoli con appositi programmi o su bacheche elettroniche.

newsletter
notiziario, bollettino periodico. Le newsletter elettroniche vengono inviate attraverso e-mail dai numerosi siti di informazione e di servizio che, generalmente, le offrono gratuitamente a chi ne faccia richiesta. Si tratta di bollettini che aggiornano su temi specifici, solitamente composti da brevi testi, a volte arricchiti con l’utilizzo di immagini e la presenza di banner.

nickname
nomignolo, soprannome. Molti utenti internet ne scelgono uno al posto del proprio nome reale per identificarsi in contesti come newsgroup e chat.

open source
letteralmente sorgente aperta. Il termine fa riferimento al codice sorgente, che costituisce la scrittura di un software. I software open source hanno un codice sorgente accessibile da parte degli utilizzatori, che può essere modificato, adattato e migliorato da chiunque.

outsourcing
trasferimento ad un fornitore esterno di attività proprie di un’organizzazione (pubblica o privata), al fine di concentrare le proprie risorse su attività a maggior valore aggiunto o sulla propria attività principale.

password
parola d’ordine. È una sequenza di caratteri necessaria durante la fase di identificazione per accedere a computer o a particolari applicazioni riservate. Serve a proteggere il sistema da un uso indiscriminato.

pixel (PIcture ELement)
punti elementari. Ogni immagine su uno schermo è composta da una numerosa serie di pixel, tutti delle stesse dimensioni e disposti in modo uniforme. Più piccoli sono i pixel, più definita appare l’immagine.

plug in
Applicazione che aumenta le funzionalità di un programma.

pop up
Sono le finestre che appaiono nel corso delle visite a un sito Web. Solitamente presentano pubblicità e causano rallentamenti nell’apertura della pagina.

portale
sito web che si propone come punto di accesso a una molteplice serie di informazioni e servizi on line. Esistono varie tipologie di portali che si definiscono in base a contenuti e destinatari: B2B (business to business, per lo scambio di prodotti e servizi tra imprese), B2C (business to consumer, rivolti ai consumatori), orizzontali (contengono argomenti di interesse generale), verticali (vortal, dedicati a tematiche specifiche e perciò indirizzati  a settori di utenti).
Nell’e-government rappresentano la porta di ingresso (il front office virtuale) attraverso la quale i cittadini e le imprese riescono ad accedere, via internet, ai servizi ed alle informazioni messi a loro disposizione dalle Pubbliche amministrazioni.

post
messaggio inserito in un blog; il termine viene utilizzato anche per i newsgroup e i forum. Dal termine post deriva il verbo "postare".

privacy
la sfera privata della vita di ogni individuo. In generale il diritto di una persona a mantenere riservati i dati sensibili relativi alle sue abitudini ma anche semplicemente alla sua persona (mail, indirizzo, telefono ecc.). Nella legislazione italiana il D.Lgs. n.196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, perfeziona e completa il percorso cominciato con la Legge 675/96.

protocollo informatico
non solo un software per velocizzare registrazione e gestione dei documenti cartacei, ma un nuovo servizio che tutte le Pa devono attivare che si avvale di diversi sistemi software integr ati, per la realizzazione di un sistema completamente automatico per la gestione elettronica dei flussi documentali, comprese la firma e la trasmissione.

provider
p er esteso, internet service provider (Isp), fornitore di accesso ad internet e di alcuni servizi aggiuntivi come la posta elettronica, lo spazio per il proprio sito web e gli strumenti per realizzarlo. Tali servizi possono essere forniti gratuitamente o a pagamento.

Pstn (Public Switched Telephone Network)
la normale rete telefonica analogica.

Ram(Random-access memory)
letteralmente memoria ad accesso casuale. Spazio di memoria interna utilizzata dai computer per elaborare dati e far girare software: si tratta di una memoria temporanea, d’uso immediato. Quando il computer viene spento, la Ram non memorizza i dati elaborati, a meno che non siano stati salvati.

restyling
rinnovamento, restauro di siti web non solo nell’aspetto grafico ma anche in termini di usabilità , accessibilità, navigazione.

riservatezza
grado di protezione da applicare ai dati in transito su una rete. Il principio di riservatezza prevede che l'accesso ai dati in transito su una rete o depositati in un sistema sia consentito solamente ai soggetti autorizzati.

router
instradatore. Dispositivo per connettere tra loro reti locali. Mediante informazioni inserite in fase di programmazione è in grado di riconoscere i computer che si trovano nelle diverse reti, instradando correttamente le informazioni in transito.

satellite 
una delle modalità di connessione alla rete a larga banda. Un satellite digitale consente di ricevere, grazie a un’antenna e un modem, contenuti con velocità fino a 2 milioni di bit al secondo.

Sql (Structured Query Language)
linguaggio strutturato per la consultazione e la selezione delle informazioni contenute in un database relazionale.

server
in una rete di telecomunicazione è il computer che risponde ai comandi lanciati da un computer client. Può contenere e trasmettere informazioni, files, pagine web e svolgere diversi tipi di servizio.

set top box
apparato (generalmente più piccolo di un videoregistratore) che consente di ricevere il segnale della tv digitale e di utilizzare le nuove applicazioni associate ai programmi e ai canali televisivi. È dotato di un telecomando molto semplice con l'aggiunta di quattro nuovi tasti colorati che permettono di accedere ai nuovi servizi interattivi

shareware
software utilizzabile in modo gratuito rispettando certe limitazioni. I programmi shareware possono essere liberamente copiati, utilizzati e distribuiti da siti internet; spesso si tratta di versioni base di applicativi più complessi, o di versioni di prova che si disattivano dopo un certo arco temporale.

smart card
carta intelligente. Ha l’aspetto di una carta di credito con aggiunto un microprocessore dotato di memoria; può essere letta e, soprattutto, scritta, nella quale è possibile memorizzare una quantità significativa di informazioni. Contraffare una smart card è estremamente d ifficile perché il circuito integrato è incastrato nella plastica. In più, il circuito integrato può essere programmato per generare le proprie password e codici, con sofisticate funzioni di crittografia; ecco perché viene utilizzata per contenere certificati con funzioni di autenticazione e firma digitale.

Sms (Short Message System)
sistema per invio di brevi messaggi nella telefonia cellulare.

Smtp (Simple Mail Transfer Protocol)
protocollo per lo scambio di messaggi di posta elettronica in rete Tcp/Ip (Internet, Intranet, Extranet).

Spam(Stupid People Advertising Message)
la posta elettronica indesiderata. Lo spamming  è la pratica di inviare messaggi di posta elettronica a pioggia verso destinatari indifferenziati, principalmente a scopo promozionale o pubblicitario.

Spc (Sistema Pubblico di Connettività)
infrastruttura tecnologica che consentirà la comunicazione telematica fra tutte le amministrazioni pubbliche italiane, per lo sviluppo, la condivisione, l'integrazione e la diffusione del patrimonio informativo e dei dati della Pa, centrale e locale, che consentirà l'interconnessione tra tutti gli uffici pubblici per lo svolgimento in via informatica dei procedimenti amministrativi.

spin off
derivare o scorporare. Il termine ha due accezioni: con spin off da ricerca si intende la creazione di nuove imprese da parte di singoli individui (o gruppi), che hanno concepito (a volte sviluppato almeno in parte) un'idea ritenuta commercialmente sostenibile. Il tipico ambiente in cui si sviluppa è quello universitario e dei centri di ricerca. Lo spin off di imprese indica la creazione di un’impresa con il contributo determinante di un'altra impresa esistente. Tale creazione avviene quando un'impresa per concentrarsi sulla propria attività principale decide di affidare ad una nuova società particolari attività considerate non strategiche che in precedenza erano svolte all'interno; oppure, la creazione viene effettuata per assegnare ad una nuova impresa, appositamente costituita, compiti di tipo innovativo.

Ssl  (Secure Sockets Layer)
protocollo di sicurezza che assicura le transazioni commerciali in rete con carte di credito.

stakeholder
da “stake” (posta in gioco) e ”holder” (detentore). I soggetti che hanno un interesse legittimo nell’attività di un’organizzazione (Pubblica amministrazione o impresa privata), e che influenzano o sono influenzati dalle sue decisioni. Esempi di stakeholder sono: associazioni, imprese e banche, scuole e università, mass media, enti territoriali.

streaming video
trasmissioni video (con o senza audio) trasmesse via Internet. In questo caso le immagini (compresse) vengono inviate dal server direttamente una dietro l'altra ed immediatamente scompattate e visualizzate dal computer. Esistono altri metodi (non streaming) attraverso i quali i file vengono prima scaricati sul server, poi scompattati e visualizzati. Lo streaming video rende quindi possibile anche la visione in diretta.

Suap(Sportello Unico per le Attività Produttive)
Organismo definito e regolato da norme specifiche (DPR 447/1998 e DPR 488/2000), preposto ad erogare servizi di tipo autorizzativo in materia di edilizia, urbanistica, sicurezza, sanità, alle imprese artigianali o industriali.

Tcp/Ip (Transmission Control Protocol/Internet Protocol)
protocollo utilizzato da Internet e da molte reti locali. In particolare, il Tcp si occupa della suddivisione dei messaggi in "pacchetti", mentre l'Ip pensa ad inviarli al corretto destinatario.

tecnologie assistive
gli strumenti e le soluzioni tecniche, hardware e software, che permettono alla persona disabile, superando o riducendo le condizioni di svantaggio, di accedere ai servizi erogati dai sistemi informatici (compreso il web).
Esempi di tecnologie assistive sono la barra braille per non vedenti, i software ingrandenti per gli ipovedenti, i software che offrono un output vocale di ciò che è visualizzato sullo schermo, le tastiere con tasti e caratteri ingranditi.

t-government
la televisione digitale terrestre consente la televisione grazie alle caratteristiche del decoder digitale che consentono di erogare servizi interattivi. Il t-government dunque è l´offerta di contenuti e servizi offerti dalle pubbliche amministrazioni attraverso il televisore. Si tratta di uno strumento complementare all´e-Government, in quanto si caratterizza come alternativa per raggiungere coloro che non possiedono o non sono in grado di usare un personal computer. Rivolgendosi principalmente ad un pubblico che non ha grande familiarità all’uso delle nuove tecnologie, il t-government è basato su logiche di fruizione più passive, semplici, standardizzate e di uso domestico.

Umts(Universal Mobile Telecommunications System)
lo standard a banda larga basato che consentirà ai cellulari della terza generazione di accedere a banche dati on line, partecipare a videoconferenze, seguire programmi TV e radiofonici, ricevere e inviare messaggi audio e video, comprare via Internet, effettuare il trading on line e attivare servizi di home banking direttamente dal telefonino.

upload
caricamento. Trasferimento di dati tra sistemi collegati in rete, in particolare da un computer locale ad un server remoto. E’ l’operazione che, ad esempio, viene svolta dal gestore di un sito quando ne aggiorna i contenuti immettendo on line nuove pagine e documenti elettronici.

Url (Uniform Resource Locator)
indirizzo unico di risposta in internet: è il nome di una risorsa disponibile in Internet, completo di specifiche per la sua individuazione in rete, che dobbiamo digitare nel software di navigazione (browser) per visualizzarlo. E’ composto dal tipo di protocollo (http, ftp, https...) seguito dai simboli “://” e dal nome del dominio.L'Url viene trasformata in indirizzo IP numerico dal Dns (Domain Name Server) .

usabilità
misura della semplicità e qualità dell'interazione con un sito web o con un software. L'usabilità del web implica che le informazioni siano organizzate e strutturate in modo da garantire la massima fruibilità da parte dell’utente. L’usabilità è strettamente connessa a concetti quali chiarezza comunicativa ed intuitività nonchè alla velocità nella navigazione e consultazione dei contenuti. Vedi anche Accessibilità .

username o User id
Parola che identifica l'utente di una rete, di un servizio telematico o di un sito Internet. Solitamente associato ad una password quando consente l’accesso ad aree o servizi riservati.

virus
Programmi creati al preciso scopo di danneggiare computer o intere reti, in modo più o meno grave. Per proteggersi vengono utilizzati software antivirus.

VoIp(Voice Over Internet Protocol)
termine utilizzato nella telefonia per quelle strutture che permettono di trasportare la voce per mezzo del protocollo IP, quindi attraverso internet.  La voce viene inviata in formato digitale tramite diversi pacchetti, invece che in formato analogico come accade nel sistema telefonico tradizionale (PSTN)

Vpn(Virtual Private Network)
rete creata utilizzando una struttura per la telecomunicazione pubblica (come Internet) per fornire un accesso sicuro all'Intranet aziendale per uffici o utenti remoti.

W3c(World Wide Web Consortium)
Consorzio nato nell'ottobre del 1994 per definire protocolli comuni e che oggi sviluppa e diffonde specifiche, linee guida, software e applicazioni per garantire l'interoperabilità delle tecnologie riferite al World Wide Web.

Wai (Web Accessibility Initiative)
programma del W3C per rendere contenuti Web accessibili a persone disabili.

Wan(Wide Area Network)
rete su vasta area.
Rete di calcolatori e altri dispositivi distribuiti in una area geograficamente di grandi dimensioni. Oggi sono tipicamente realizzate in fibra ottica per distribuire la connettività Internet sul territorio.

Wap(Wireless Application Protocol)
standard di trasmissione di dati su reti wireless a banda limitata, che ne permette la visualizzazione su dispositivi mobili, come cellulari e computer palmari.

web master
la figura responsabile della gestione di un sito Web, dalla progettazione tecnica all’organizzazione dei contenuti, alla costruzione e alle eventuali modifiche da apportare ad esso.

webtv
dispositivo in grado di collegarsi ad Internet tramite la linea telefonica e di visualizzare le pagine su un normale televisore. Può essere dotato di una tastiera con mouse e di telecomando. Non ha la possibilità di eseguire nessun'altra applicazione. Il costo è molto inferiore a quello di un pc.

Wi-Fi(Wireless Fidelity)
sistema di trasmissione dati senza fili via onde radio. Raggiunge una velocità di 11 Mbps e copre un raggio di 300 metri.

Wimax(Worldwide Interoperability for Microwave Access)
evoluzione della tecnologia wireless ch e ne porta il raggio di trasmissione fino a 50 Km - dunque ben superiore alle poche centinaia di metri di Wi-Fi - e la larghezza di banda, in condizioni ideali, fino a 74 Mbps. La tecnologia può operare su bande di frequenza che vanno dai 6 agli 11 GHz.

wireless
le tecnologie che non utilizzano cavi per i collegamenti. Le reti locali wireless (WLan), interne a edifici,  comunicano utilizzando una tecnologia radio o a raggi infrarossi per collegare i computer. Ad esempio una persona che utilizza un pc portatile con tecnologia wireless è in grado di controllare la posta elettronica, connettersi ad Internet e alle risorse di rete mentre si sposta fisicamente all'interno di un edificio.

xDsl   (x Digital Subscriber Line)
linea di accesso digitale. Acronimo generico che si riferisce alla famiglia delle tecnologie DSL (vedi Adsl, Hdsl, Sdsl e Vdsl), per la trasmissione digitale a banda larga dei dati tramite i normali cavi di rame delle linee telefoniche.

Xml (eXtensible Markup Language)
evoluzione del linguaggio Html . Consente maggiore flessibilità nella realizzazione di pagine internet.

Xhtml(eXtensible Hyper Text Markup Language)
riformulazione del linguaggio Html come applicazione Xml. E' stato creato dal W3C per beneficiare dell’estensibilità e del rigore sintattico dell’xml a partire da un linguaggio conosciuto, l’html.

zippare
comprimere un file in modo da ridurne le dimensioni. Zippare un file, utilizzando programmi come Winzip o Pkzip, è un’operazione piuttosto comune per inviare via e-mail pacchetti di dati che sarebbero altrimenti troppo ingombranti.