Tiziana Mignosa
 
 
 
Non sarà mai più privo d’Amore
 
 

Se il tempo fosse stato acerbo

 

l’istinto primordiale

 

che adesso è mal nutrito e quasi più non mendica

 

con te vicino avrei sfamato a festa

 

ma sarebbe solo terra

 

 

 

Sapore effimero

 

come il gelato ambito

 

gustato e subito dimenticato

 

nel pomeriggio del capriccio

 

nel cuore acceso dell’estate

 

 

 

Altre ere di vite ormai inesistenti

 

immobili giacciono

 

e solo a volte ancora ciarlano

 

nei giacigli sbadiglianti

 

di tutto quello che già è stato

 

 

 

Il passo però andando avanti

 

invisibili griglie alle spalle pone

 

e così anche nel caso dell’inciampo

 

non è più possibile arrivare

 

a spaccarsi l’anima nel duro delle zolle

 

 

 

Sui pioli superati infatti

 

che i massi costruiscono del passato

 

non è più pensabile infilarsi

 

vesti che stanno talmente strette

 

da non poterle più indossare

 

 

 

E anche se tutto ciò fosse possibile

 

sarebbe assai sciocco

 

sciupare il terreno conquistato

 

solo per assecondare quella parte più pesante

 

che merita l’abbraccio per poi lasciarla andare

 

 

 

E’ solo nell’accettazione infatti

 

che la bocca s’aggancia alla sua coda e chiude il cerchio

 

per poi riaprirsi sulla nuova ottava

 

dove anche solo un attimo vissuto sulla terra

 

non sarà mai più privo d’Amore

 

tiziana mignosa

 dicembre duemiladiciannove

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Partecipiamo.it - Pagina iniziale di Tiziana