Tiziana Mignosa
 
 
 
La Divina indifferenza
 
 
Sulla via che al giorno ti conduce

incontri sempre la tua porzione di dolore

seguita a tratti dagli amati raggi del sole

 

ma quando l’usura getta via i calzari

ti bacia quell’inspiegabile condizione

dove il giusto valore dai all’ultimo e ancor di più all’altro

 

e non si tratta dell’umano disinteresse

come verrebbe bene di pensare

quello che si prova ha ingredienti assai pregiati

 

distacco dalle cose della terra

o se preferisci

divina indifferenza.

 

E’ lei che a quel punto ti porta a camminare

un metro sopra le tue stesse impronte

serenità sulla consapevolezza che aculei e dolci anelli

 

sono solo i minuscoli granelli

che da sempre i deserti formano

di infiniti altri aculei e altri anelli ancora.

 

Ma attenzione

abitante del nuovo spazio

perché all’ingresso le pareti sono carta velina e non cemento

 

ed è  per questo che il rischio corri

di lasciarti ancora influenzare

dai  sentimenti fluttuanti della terra.

 

 
tiziana mignosa

dicembre duemiladieci

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Partecipiamo.it - Pagina iniziale di Tiziana