Tiziana Mignosa
 
 
 
Il tempo che rallenta
 
 
E’ una voragine sulla tempesta

il tempo

quando si sveste dal fare giornaliero

e rallentando

dolorosamente si fa specchio.

 

E la verità ti mostra

stiletto

che nella piaga affossa

quando d’acciaio

gli invisibili fili al collo serra.

 

Sfuggente è il mondo

e con gli occhi languidi

delle sue risa t’innamori

nascosta come sei

dietro il muro della scelta presa.

 

Metti a fuoco solo in quel frangente

che chi ha scarpe consumate

spesso non s’accorge

che il correre e il fare

sono solo fazzoletti per non vedere.

 

Ma a cadenza regolare

il giorno si fa lungo col suo ozio

e col freno nelle mani e l’occhio lucido

d’amaro ti rammenta

che intorno non hai prato e nemmeno onda.

 

 

tiziana mignosa

luglio duemiladieci

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Partecipiamo.it - Pagina iniziale di Tiziana