Tiziana Mignosa
 
 
 

Empatia

 
 

La mamma con le sue bimbe in vacanza va

e sembrerebbe pure tutto a posto

se non fosse per quel papà

che sempre per ultimo arriva

e per primo se ne va.

 

Piccolo neo

che di certo può anche sfuggire

ma che racconta senza per questo dire

che non sempre nello scintillio

la preziosità dell’oro giace.

 

Infatti basta cambiare a volte

solo punto d’osservazione

per ascoltare in modo nuovo

sulla pelle e il cuore

le emozioni che l’altro ha.

 

Col cellulare

come fosse parte della mano

disattento sul presente

quell’uomo così tanto amato

dà voce al desiderio dell’altrove

 

stridule

intanto le sue figlie

imbastiscono litigi passeggeri

e la moglie osserva

regina all’apparenza e ombra insoddisfatta al fianco.

 

Eppure basta fondersi

con chi di lui ne fa fisso pensiero

per sentire il dolore che anche l’altra prova

sapendolo con la famiglia al mare

e lei lontana e senza.

 

Tutti pensiamo infatti

che gli altri siano felici e fieri

ma è solo cambiando postazione che capiamo

al di là di scelte, ruoli e fatti

che tutti un po’soffriamo e un altro po’ gioiamo.

 

 

tiziana mignosa

luglio duemiladieci 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Partecipiamo.it - Pagina iniziale di Tiziana