Tiziana Mignosa
 
 
 
Dolci memorie
 
 

Come carezza lieve che di marea profuma

l’ingenua traccia alla mente torna

boomerang di fresche suggestioni

di delizia e salsedine cristallina

trabocca allora la memoria.

 

Remote grida di fanciulli spogli

dalla gravità di tempo e crucci

indugiano giocosi sulla sacralità della materia

mentre il giorno s’appresta a scivolare

tra le sibilline braccia della sera.

 

D’antico sanno le tremolanti fiamme

che d’allegria accendono le annose stanze

quando i sorrisigigli  dolcemente si dischiudono

sulle  allungate ombre  all’imbrunire.

 

Ma anche quando intorno a me

l’intera vita s’addormenta

come onda che ritorna

scorre  l’abbagliante fascio dell’appartata torre.

 

Ammalianti intermittenze di minuscole lucine

dietro le persiane chiuse

di stupore e tenerezza  mi soffermo

oggi come ieri  nel docile silenzio.

 

 

tiziana mignosa

maggio duemilanove

 
 
Seconda immagine
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Partecipiamo.it - Pagina iniziale di Tiziana