Tiziana Mignosa
 
 
 

Davanti al presepe

 
 

Di nostalgia e legna bruciata

profuma questo tempo

che ha mutato i volti infreddoliti

ma non il sentimento

di chi a cadenza regolare

da scatoloni impolverati

lo scenario del Natale tira fuori e rappresenta.

 

Malinconie e attese

mi rammentano

di quanto grande sia

la magica atmosfera

che di anno in anno si rinnova

per festeggiar l’Evento.

 

Preziosi

quei momenti amati

che sulla scia del luccichio dell’occhio

di Luce

l’Amore accendono alla nuda terra.

 

Tenerezza che sui pastori s’abbandona

conosciuti visi dal tempo scorticati

e sulle bianche pecorelle

che in cammino verso il Bimbo se ne vanno.

 

Silenziosi

da allora fin adesso accolgono

grida senza voce e languide speranze.

 

Non una la parola che concedono

ma a forza d’ascoltarmi

 

son diventati amici veri. 

 

 

tiziana mignosa

ottobre duemiladieci

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Partecipiamo.it - Pagina iniziale di Tiziana