Tiziana Mignosa
 
 
 
Anima e corpo
 
 
In questa notte dove il temporale
la pesantezza grida la tua assenza
le scarpe slaccio
sui vestiti a terra
e con lo sguardo al sole
la stagione buia varco.
 
E arrivo a te
che sei l’ardito sogno
che Amore soffia sull’Amore incerto
fogli svolazzanti e fiumi di parole
aquilone fanno
col soffio azzurro dell’aurora in fiore.
 
Promesse
di fuoco e di cristallo
gentili  omaggi
posati dalle tue
sulle mie labbra accese
tra gli occhi
e l’infinito che ho davanti.
 
Il corpo
che in questa vita indosso
si scopre caldo nutrimento
per le tue mani a conca
anima
in cerca del complemento amato.
 
Io e te
lontani
eppure vicinissimi
anima e corpo
in questo tempo
un’altra volta nostro
 
 

tiziana mignosa
marzo duemilaundici

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Partecipiamo.it - Pagina iniziale di Tiziana