Tiziana Mignosa
 
 
 
 
Albicocche a colazione
 
 

Zuccherino è quell’arancio

che gentile il palato rende

in questa stagione alla salsedine

che d’azzurro e desiderio folle

la mia pelle soffia

 

Vita che fortifica la vita

e all’abbondanza m’accomuna

quando con avidità del gusto

dall’albero alla mano

sulle labbra il lesto andare frena

 

Albicocche a colazione

fessure di piacere fanno gli occhi

rito ancestrale

che sul cronometro però

l’intera era intona

 

E mi rammento

che anche quando nell’anello nostro

qualcuno entra (e ci delizia)

a compito ultimato

come le albicocche va altrove

 

 

tiziana mignosa

giugno duemilaquattordici

 

note: come il piacere delle albicocche a colazione, ogni accadimento, dentro il cuore del suo tempo e a prescindere dalla nostra consapevolezza, Ama, Insegna, e poi va altrove

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Partecipiamo.it - Pagina iniziale di Tiziana