Partecipiamo.it...vai alla home page

 

      Il progetto Poha    

 

Poesia ed Handicap

 
Queste Poesie vogliono essere di stimolo al nostro prossimo nel condividere un cammino di difficoltÓ, proprio verso le barriere, che molte volte nella condivisione ed aiuto pu˛ essere superato. Basta volerlo!
 

Antonio Russo.

 

"Poesie di Antonio Russo"

 
Tramonto.
Quanti colori,
fulminano il cielo,
dai monti al mare
e' un turbinio di fuochi,
ed il sereno
apre le finestre
alla pensosa notte
che l'aspetta
 
Per ogni mamma:

Nella vecchiezza sei ancor piu' bella,
ti ride il volto radioso di stella.
Guardo i tuoi occhi profondi d'amore,
dono infinito del creatore.
Accanto a te ritorno bambino,
a te legato dall'incerto destino;
che' l'esistenza, tra gioie e dolori,
trascorsa Ŕ ormai senza rancori.
Io ti ringrazio per il bene materno
lucde perenne, copioso ed eterno,
che infondi a me e a chi ci sostiene,
oh Madre mia consola le pene,
oltre la vita nel sereno riposo;
che negli spazi e' piu' luminoso.
 
 
Voglio
 
Voglio sentire
quel che tu ascolti
per imparare ad afferrare il mondo.
So che la mente nel dolore il fondo
tocca, se tristezza
ogni giorno
e in ogni dove
trae dalla vita spaventose prove.
E tu poi risorgi
e nel nuovo mattino
guidi con mano
il ribelle destino
scegliendo il passo del futuro
in te vicino.
 
 
Al buio delle ombre
filtra la luce,
ed io ti guardo,
e il tuo volto
Ŕ una cascata di colori,
amore.
ti ringrazio e ti aspetto.
 
fumo d'estate....
 

 stella che scendi nel tempo trascorso
 porti speranza, aiuto, soccorso?
 e poi sognamo per scacciare il rimorso
 di tante colpe
 nell'umano discorso.
 tu leggi gli angosciati sospiri
 di vita diurna,
 i profondi martýri
 nell'urna
 portiamo gli immensi raggiri,
 dell'esistenza i dolori e i deliri.