Partecipiamo.it...vai alla home page

 

      Il progetto Poha    

 

Poesia ed Handicap

 
Queste Poesie vogliono essere di stimolo al nostro prossimo nel condividere un cammino di difficoltà, proprio verso le barriere, che molte volte nella condivisione ed aiuto può essere superato. Basta volerlo!
 

Marta Galbiati

 

Ciao Marco,

Ho letto per purissimo caso il tuo messaggio su NetPoets, non so se sei ancora alla ricerca di versi scritti da autori disabili, ma provo ugualmente a mandarti questi ... spero che piacciano anche a te.
Ciao, Marta.

 

La primavera era dentro di me, godevo del primo tepore della stagione; la mia anima e la mia mente erano libere, avvolte nella felicità, ero serena, non pensavo a niente però sentivo il cuore pieno, grande, padrone dell'universo intero.
Mi sentivo calda, sorridevo e cantavo, guardavo il cielo terso e io ero un uccello che volava nell'immensità, guardavo l'acqua che sgorgava dalla fontana e mi sentivo limpida, pura e fresca come lei, guardavo i fiori del prato e io sbocciavo con loro. All'improvviso chiusi gli occhi e mi sentii grande.

(Alice Sturiale, morta a 12 anni di atrofia muscolare spinale)

 
... che siano di tre righe o di otto pagine, che vengano dal lontano Oriente o dal Levallois-Perret, conservo queste lettere come un tesoro. Un giorno vorrei incollarle una a una per farne un nastro lungo un chilometro che ondeggerà nel vento come un gonfalone a gloria dell'amicizia.
(Jean-Dominique Bauby, morto a 45 anni di 'locked-in syndrome')
 

Canta, amico mio, canta, fratello mio,
canta per dare fiducia a quelli che dubitano
a quelli che si scoraggiano
a quelli che esitano nel momento della grande scelta
a quelli che pensano che il gioco non valga la candela
a quelli che tenta la felicita�, e la mediocrità li spia.
La tua povera voce, per rotta che sia
gli farà scoprire la vera strada che e' sempre la
più rude.
Ti chiederai a volte se non sei pazzo a consumarti
a cantare
a consumarti a morirne.
Anche se per disgrazia i tuoi sforzi ti sembrano vani
anche se hai l'impressione di avere fallito
ritrova il tuo coraggio.
La tua vita intera sarà stata un canto.
(Jean-Marie Darfeuil, infermo)