Partecipiamo.it...vai alla home page

 

      Il progetto Poha    

 

Poesia ed Handicap

 
Queste Poesie vogliono essere di stimolo al nostro prossimo nel condividere un cammino di difficoltà, proprio verso le barriere, che molte volte nella condivisione ed aiuto può essere superato. Basta volerlo!
 

Luigi Conti

 

"UN ATTIMO E CAPIREMO"
Un attimo e capiremo, un attimo soltanto, e saremo al centro dell'universo.
Siamo immersi nel fluire del tempo;
Siamo prigionieri del perfetto divenire
e del perpetuo invecchiare;
siamo un corpo unico con la terra,
che ci trasporta
ignara in questo buio universale.
Chissà, invece, quanto tempo dobbiamo aspettare per mirare insieme la luce nascosta dietro tale oscurità; chissà.
Forse passerà un anno, o forse un giorno, o forse. solo un attimo e capiremo,e saremo tutti al centro dell'universo.
Così dal buio alla luce, da tanti uomini a
uno soltanto, quello vero.

 

 
"LA VERITÀ"

La verità si riconosce quando i nostri sogni più belli si avverano.

Essa ci fa migliorare, ma migliorare significa essere più belli dentro.
 
"VEDERE VERAMENTE"
 

Una piccola foglia,
un piccolo ramoscello d'albero
ondeggia nel vento. Il loro albero e' in fiore.
Essi sono fiori che brillano, perché riflettono la luce del sole, quello vero ed eterno.
La piccola foglia e' caduta, pure il piccolo ramoscello e' caduto e i fiori non ci sono più.
Non importa.
Perché la luce e' rimasta a  brillare lo stesso, quella vera ed eterna.

 
"L'uomo e Dio".

 
"Ci s'invecchia pur rimanendo giovani dentro. Il nostro fragile corpo Dio l'ha abbandonato, mentre la nostra anima no. Ecco perché il nostro corpo s'invecchia e muore ma l'anima rimane sempre giovane e viva.

Essa e' eterna come Dio.
Siamo viventi o mortali per sempre.
Siamo spirito o polvere per l'eternità'.
Siamo lontani o vicini o, addirittura, nella verità.
Ma essere questo o quello dipende solo dalla misericordia di Dio, non dalla nostra volontà".

 

 
L'amore e' un dono che le persone ricevono poche volte nella loro vita.
L'amore e' una grazia: questa e' la nostra grazia.
    Facciamone buon uso, sappiamolo usare, dandole il giusto calore per poter nel lontano futuro meritare il paradiso.
 
"Siamo soli ma Dio ci aspetta al varco".
Siamo soli in questo buio universale. Siamo soli in questa luce celestiale.
Siamo proprio soli! Ma Dio ci aspetta al varco, quando meno ce aspettiamo.
Il buio e la notte circondano l'uomo. Il buio e la notte sono la stessa cosa: le stelle brillano nel cielo in entrambi i casi. Ma noi ce ne
accorgiamo solo quando cala la notte, ma poi dormiamo e ce ne
dimentichiamo...e seguitiamo a vivere nell'ignoto.
 
"Il respiro vitale dell'uomo."
...Quel respiro vitale che palpita dentro ognuno di noi e' l'incognita che tutti vorrebbero conoscere, per diventare felici ed eterni.
Quel respiro vitale che palpita dentro ciascuno di noi e' la luce vera, che spegnendosi ci perseguita e riaccendendosi ci rende felici.
Quel respiro vitale e' il nostro principio e la nostra fine, che si ripetono all'infinito in ognuno di noi.
Quel respiro vitale e' il gene della nostra eternità; oppure lo e' del nostro mutamento interiore, che ci trasforma in persone buone o cattive, belle o brutte e così via.
Quel respiro vitale, che non possiamo trattenere dentro, è la nostra salvezza perpetua, invece il respiro che possiamo fermare dicendogli:
"Basta! Ora mi hai proprio seccato! Smetti di alitare!" Bene, questi e' la nostra morte eterna.
 
"La luce e l'oscurità"
                     
"Bisogna saper attingere nella luce della vita, che il buon Dio ci ha

                     donato, per non morire completamente nell'oscurità della morte".
 
"Cala la notte sul mare"
                   "Col tramontare del Sole si ode pure lo scrosciar delle onde sul mare,
ed è già notte fonda su esso.
                    In questa sua fitta oscurità s'interrompe anche il cammino dell'uomo.
Allora i riflessi delle luci dei lampioni sul pontile risaltano il continuo
                    muoversi delle onde notturne del mare, ed è già giorno. Ecco che nel calmo
                     specchio dell'acqua del mare si riflette di nuovo la luce Solare, indicando
                       ancora una volta il lungo percorso dell'uomo nel mondo".
 
"Orsù Uomo"

"Orsù Uomo, anche se dovrai lavorare e faticare per vivere, svolgendo il

tuo lavoro con il cuore, Dio, un giorno, si ricorderàbenevolmente di te.
L'oggi e il domani di Dio non sono formati da un sorgere e da un tramontare
del sole.
Orsù Uomo, bisogna che sublimi a Dio tutte le fatiche della tua vita, perché
Dio vuole così e non altrimenti.

Orsù Uomo, tra poco gioirai per sempre, perché e' una promessa che ti ha
fatto Dio, il quale ti ama immensamente per ciò che sei".

 
"Se un giorno vedrai"
 

 "Se un Giorno vedrai la vera Luna, gioirai.
La sua luce riflessa ti indicherà il cammino nella notte.
 Se un giorno vedrai il vero sole,
guarirai da ogni male e non soffrirai più.
 La sua luce e' generata dall'amore.
 Se un giorno vedrai l'intero universo illuminarsi dentro e fuori di te,
 diventerai una sorgente luminosa che non si spegnerà più.
 Quel giorno e' oggi stesso, se lo vuoi".

 
"Essere una persona libera"
 

"Essere una persona qualsiasi.
Essere una persona libera da ogni
 risentimento e da ogni inganno che la vita ci offre.
 Sostenere in aria i propri pensieri.
Slegare le catene delle nostre emozioni.
Udire sensazioni lontane che si avvicinano verso di noi,
come il suono di una sirena.
Lasciandoci un segno nuovo nelle nostre azioni.
 Poi il loro allontanarsi. Poi il loro diminuire d'intensità'.
Poi il nulla  più. Ma intanto accorgersi di non essere più soli.
Di non essere più come prima.
D'aver guadagnato qualcosa di buono senza una valida spiegazione.
 Un segno e' rimasto dentro di noi.
Non e' andato via anche lui strillando come un matto!
Questo segno significa amicizia, gioia, allegria, amore.
Tutti possiamo sentire questa bella ed audace sensazione,
basta spalancargli  le porte del cuore,
edificando così i nostri momenti d'oro.
 Così, seguendo il divenire di questa bella ed audace sensazione,
diventiamo  anche noi persone nuove, mutiamo con essa.
 Sorrideremo, se essa sorriderà.
Piangeremo, se essa piangerà.
Ma non saremo mai tristi, perché lei sarà sempre felice.
 Se ci toglie qualcosa, lo fa per il nostro bene.
Se ci da' qualcosa, vuol dire che ciò che ci aveva tolto ha ben fruttato,
aumentando in noi la  felicità.
Una persona qualsiasi e' libera e felice solo quando il suo cuore e' sempre
 aperto al supremo bene e chiuso all'infimo male".