Partecipiamo.it...vai alla home page
 
Vito Mauro
 

ULTIMO SCACCO

di Giuseppe Alessi

Il vizio del bere, il vezzo per l’antiquariato e l’inclinazione per il geniale gioco degli scacchi fanno dimenticare al protagonista del romanzo di Giuseppe Alessi la quotidianità del vivere, al punto tale da farlo diventare un oblomovista, un uomo che si oppone al richiamo della vita con un temperamento incline alla passività e alla rassegnazione.

E’ un uomo semplice e vulnerabile agli attacchi di un mondo in cui dilagano doppiezza e ipocrisia. Vive in una casa, nel completo disordine, stanco e insensibile ai fragori della vita, inerte e privo di volontà tanto da rischiare di perdere tutte le sue proprietà, comprese le opere d’arte.

L’improvvisa morte del suo strozzino e l’incontro con persone genuine e spontanee lo condurranno al cambiamento, con un finale da cui trae origine il titolo del romanzo.

Una scorrevole lettura, con parole ricercate, dove l’autore riversa le sue conoscenze professionali e di vita, con citazioni illustri sul gioco degli scacchi e con sapiente descrizione scenografica di luoghi e persone.