Partecipiamo.it...vai alla home page
 
Miriam Ballerini
 
 
 
 

STORIA DI   di Miriam Ballerini

Mi sono accorta che, molti dei collaboratori del blog Insubria critica, non ne sanno quasi nulla. Ho deciso, così, di raccogliere qualche informazione, giusto per ampliare gli orizzonti di un “giornale” che, negli anni, ha dato davvero molte soddisfazioni.

Insubria critica – Arte, letteratura & cultura: un fiume che scorre, è nato nel 2005 da un'idea del fondatore Antonio di Biase.

Non so come gli sia venuta l'idea, così come non so di preciso quali fondamenti avesse l'idea stessa; purtroppo ho perso i contatti con lui, spero che riesca a leggere questo pezzo e lo commenti.

Quello che so è che lo ha gestito per cinque anni.

Andando a ritroso nel tempo trovo diversi nomi di collaboratori che non ho conosciuto, e altri coi quali mi sono incrociata: ad esempio Augusto da San Buono, Bruna Alasia e Antonio Gelormini.

Negli anni sono stati tanti quelli che hanno collaborato per qualche tempo e che poi hanno lasciato.

Nel 2007 ricordo che Antonio, che io non conoscevo, mi contattò via e mail e mi domandò se volevo collaborare col blog. Detto, fatto!

Cominciai fornendo le varie locandine della mia zona, oltre a delle recensioni e agli appuntamenti che mi riguardavano in prima persona.

All'inizio Insubria raccoglieva il materiale della zona di Varese, Como e Canton Ticino; negli anni abbiamo aggiunto zone di tutta Italia, andando anche oltre confine con Svizzera e Francia.

Gli articoli ci vengono spediti da diversi teatri, enti, biblioteche, privati.

Nel 2010 Antonio, per impegni personali, decide di chiudere i battenti di un blog che, quotidianamente, veniva seguito da circa 50 – 60 persone, a volte anche di più.

Ecco che allora, entrò in gioco la sottoscritta che, a tutti gli effetti e con la benedizione di Di Biase, divenne la nuova capo redattrice del blog.

Da quel momento mi sono data da fare per trovare nuovi collaboratori che si occupassero di varie tematiche, così da rendere più dinamico il blog, offrendo al lettore vari interessi.

Vi presento gli attuali collaboratori e di cosa si occupano, eccomi: Miriam Ballerini, mi occupo di opinioni e recensioni.

Fin dai primi anni è con noi Antonio Laurenzano, economista, che scrive per la Prealpina. Al momento i suoi articoli sono quelli che hanno maggiori visite. Vincenzo Capodiferro, professore di filosofia, ovviamente presenta testi della sua materia e recensioni. Gordiano Lupi, editore del Foglio letterario, mi manda articoli che riguardano la sua casa editrice. Marco Salvario, scrittore, ci parla spesso di arte e mostre della sua zona, Torino.

Angelo Ivan Leone, storico, ci fornisce sempre interessanti articoli di storia e di attualità. Maria Marchese, poetessa, si occupa di arte. Marcello Sgarbi, lettore accanito, nelle sue recensioni raccoglie anche pillole del libro letto che lo hanno particolarmente colpito. Roberto Bertazzoni, è un ragazzo detenuto a Torino, che spesso ci dona il suo pensiero, la sua è una profonda voglia di comunicare col prossimo. Carmelo Musumeci, ormai ex ergastolano, con diverse lauree, ci parla del mondo carcerario, denunciandone le molte storture. Alessia Mocci, scrive per Oubliette Magazine, ci offre le sue interviste.

Infine un pensiero a Marcello de Santis, che è stato un prezioso collaboratore, scriveva di paranormale, oltre a bellissimi spaccati storici; purtroppo è venuto a mancare troppo presto, ma i suoi scritti ancora impreziosiscono il nostro blog.

Ecco, questi siamo noi … un gruppo di persone che, messi tutti insieme, fanno una bella miscellanea di intenti e proposte.

Spero che voi lettori continuiate a farci dono delle vostre visite. Tanto per farvi un'idea, nello scorso mese di maggio le visite sono state poco al di sotto di 2500.

Per chi volesse seguirci, offrirci un suo contributo, farci partecipe di una qualche iniziativa che avverrà nel suo paese, potete scriverci a miriamballerini@virgilio.it

Per visitare il blog, digitate:  https://insubriacritica.blogspot.com/

Grazie!

 
© Miriam Ballerini