Partecipiamo.it...vai alla home page
 
Miriam Ballerini
 
 

SOLUZIONE PANDEMIA di Marco Salvario

© 2020 Streetlib ASIN 3089Q52MQG

Formato kindle pag. 61 € 0,99

 

 

Salvario, autore già di altri 9 racconti lunghi di vario genere, in questo suo nuovo lavoro ha saputo creare un'atmosfera davvero soffocante.

Sarà che ha deciso di farlo uscire proprio durante una vera pandemia che tutt'ora ci sta accompagnando, perciò rendendo più acuti e reali i fatti da lui narrati.

Scritto in prima persona dal protagonista, il Consigliere, è il racconto della difficile scelta che quest'ultimo dovrà fare e che riguarderà l'umanità intera.

Purtroppo la Terra è giunta a un punto di non ritorno, l'atmosfera, l'acqua, le coltivazioni, il mondo così come da noi conosciuto non può continuare a sopravvivere al suo più grande virus: l'essere umano.

Ecco che allora un drappello di potenti decidono per tutti quanti: creando in laboratorio una influenza tanto potente da uccidere la maggior parte degli esseri umani.

A loro disposizione solo un centinaio di antidoti che, sempre a loro discrezione, verranno distribuiti a coloro che ritengono degni di vivere e di continuare la specie.

Uno scenario apocalittico, visto dal punto di vista del suo protagonista, uno dei pochi “fortunati” a conoscere il destino del mondo.

Cosa deciderà? Quali scelte farà? Andrà fino in fondo alla sua decisione?

Un peso enorme schiaccia le spalle di questo uomo, un uomo duro, che si addolcisce solo nei rapporti col suo autista Claudio e una ragazza da lui salvata tempo prima.

Scritto con abilità, senza fronzoli, con sincerità narrativa.

A tutto ciò ben si adatta la frase che troviamo all'inizio: “Ma in che cosa sperate alla fine? Che la terra rinasca a primavera? Che il mare e i fiumi ridiventino pescosi? Che cada ancora la manna dal cielo per saziare degli imbecilli come voi?” Samuel Beckett in Finale di partita.

Non so se l'autore abbia voluto, anche solo involontariamente, dare il suo messaggio a tutti noi: a noi che già siamo stati avvertiti dalla natura in modo brutale. Nella speranza che la pandemia, voluta o creata come in questo caso, ci faccia davvero voltare pagina.

 
 
© Miriam Ballerini