Partecipiamo.it...vai alla home page
 
Miriam Ballerini
 

L’ADDIO

 
 

È tempo, ora, che t’accompagni

sulla soglia del tempo,

per far sì che ti vesta di luce nuova.

La vita mi passa dentro

ricordando tutto ciò

che con te ho condiviso.

Guardo la mia mano,

cresciuta tanto

da diventare più forte della tua.

Papà, quanto è dura lasciarti,

continuare il mio viaggio

su gambe tremule,

ferite dall’addio.

Il tempo è sabbia cruda

che scorre a testa in giù,

dentro quell’assurda clessidra

che chissà quale mano volta.

Incurante della pioggia

che ci bagna il viso,

che poi se sono lacrime o acqua

ancor meno gli importa.

Spetta solo a noi decidere

l’importanza che per noi avrà

chi ci lascia,

come fiori orfani.

 
© Miriam Ballerini