Partecipiamo.it...vai alla home page
 
Izabella Teresa Kostka
 
MARIA MADDALENA

Tratto dal "Trittico sulla prostituzione" dalla silloge "Peccati" Antologica Atelier Edizioni 2015,

Premio Speciale della Giuria al XXVIII Concorso Premio Letterario La Mole di Torino 2015.

Mia madre m'ha venduta.

 

Fanciulla paffuta, ancora grezza,

per i sacchi di grano ha tradito purezza,

per sfamare i cuccioli aggrappati al grembo.

 

Ha pianto di notte sazia di vergogna.

 

Mi hanno comprata, deflorata, bestemmiata,

al mercato dei corpi dagli sputi umiliata,

svuotata, riempita di ogni sporcizia,

derisa, annientata con pungente malizia.

 

Mi hanno buttata nel limbo del mondo

tra gli artigli sporgenti di potente lussuria,

scarnata di notte nei tempi segreti,

marionetta sfruttata dai loro piaceri.

 

Ora vendo me stessa per donare speranza

a quel fresco germoglio nel peccato nascente,

per proteggere le albe del suo futuro

sopporto le fiamme di questo inferno.

 

Lapidatemi,

uccidendo l'urlo del mio dolore!

 
"Maria Maddalena" nell'interpretazione di Diego De Nadai, seguite il link su YouTube:
https://youtu.be/tibhSwe9STs
Izabella Teresa Kostka, diritti riservati