Partecipiamo.it...vai alla home page

 
Giampaolo Giampaoli
Verde smeraldo
 
 

La strada coperta, umiliata

dai nostri passi frenetici, fino

al respiro dell’acqua dolce,

umore inebriante nella sera.

Nella luce che chiude gli occhi

ricoperti dalla prima rugiada,

ridi ancora bambino, un suono

inebriante come l’acqua verde,

smeraldo ora incontaminato

in cui potrei riflettere sensazioni

che donano essenze ai nostri corpi;

il tuo corpo, piccolo inviolato tesoro

di speranza e saggezza incolta.

E la nostra intima unione,

sconosciuta alla tua luminosa sera,

tenue carpisce la mia luce;

non basta, non ridona speranza

a chi silenzioso mai ha osato

esprimere nei gesti emozioni,

solo in mezzo alla folla,

dimesso in una serenità, estrema

conquista, ma non è sereno.