Partecipiamo.it...vai alla home page
La Divina Misericordia
A cura di Angela Magnoni
“Il Sorriso di Dio” e la Divina Misericordia"

Gennaio 2010

 

Anna Rita, una dolcissima donna di appena 42 anni, è da pochi giorni tornata al Padre, dopo tante sofferenze a causa di un tumore che da 14 anni la accompagnava.

Anna Rita era il sorriso di Dio, la Sua dolcezza, il Suo tenero affetto.

Era impossibile non farsi prendere da quell’aria particolare che Anna Rita aveva, così materna, così protettiva. In lei non c’erano maschere, non aveva nulla da nascondere.

Quale è stata la carica che le ha dato forza, coraggio al punto di farla diventare quello che era? Una grande fede in Colui che l’ha creata, che ci ha creati.

Quanto ha pregato e quanto pregherà ancora, adesso che è tra le braccia del Suo Gesù!

Le preghiere che ha amato di più? Le preghiere alla Divina Misericordia! Ne ha quotidianamente diffusa la devozione, anche a costo di sembrare esagerata e inopportuna. Ma a quel suo dolcissimo sorriso non si riusciva a dire di no… Quante pagelline della Coroncina ha regalato a tutti e quante immagini di Gesù Misericordioso!

Recitava la Coroncina quotidianamente alle tre del pomeriggio, ovunque si trovava… in casa, in auto… E non dimenticava mai la recita del Rosario della Divina Misericordia. Anna Rita tra una decina e l’altra recitava a memoria le meditazioni di Santa Faustina. Non le recitava frettolosamente come si fa con le poesie imparate a pappetta…  Anna Rita ci metteva tutto il suo cuore.

Il signore non abbandona mai i suoi figli, soprattutto nel momento della prova… infatti, l’agonia di Anna Rita è terminata proprio alla fine della recita dei Misteri del Rosario. Quella devozione alla Divina Misericordia, tanto amata, è stata per lei la marcia nuziale con lo Sposo Celeste.