Partecipiamo.it...vai alla home page
Tu
Paolo VI°
A cura di Angela Magnoni

Sei ancora Tu, Gesù Bambino,

che oggi ci inviti alla festa.

Nato per noi, dato per noi.

La Tua presenza nel tempo

è per offrire a ciascuno di noi

la fortunata gioia di avvicinarti,

di poter dire: sei per me, sei mio.

Sei Tu l'atteso da secoli,

Tu l'atteso da questa generazione,

Tu la chiave di tutta la storia passata e futura.

Gesù, noi ti riconosciamo per quello che sei,

il Cristo, il Messia, il mandato da Dio.

Noi abbiamo l'intuito felice, la freschezza,

il gaudio, l'audacia, di proclamarti nostro redentore,

nostro maestro, nostro amico.

Tu la via, Tu la verità, Tu la vita

delle nostre singole esistenze

e di tutta la comunità che in Te crede,

che in Te confida, che da Te si sente amata.

Tu sei qui con noi,

in questo mondo così evoluto e così confuso,

in questo mondo così intelligente ma così profano

e spesso volutamente cieco e sordo ai tuoi segni,

in questo mondo che Tu hai amato fino alla morte.

Tu sei qui dove la Chiesa ti annuncia

come gioia e salvezza del genere umano.

Gesù, Tu sei il nome che noi  facciamo

risuonare per tutta la terra

e per tutta la fila dei secoli,

perché Tu sei il Figlio di Dio,

eterno, infinito.

Amen.