Partecipiamo.it

All'ombra del Vesuvio

Giuseppe Carullo

rubrica a cura di Luciano Somma

 

 

PREGHIERA

 

Perdoname, mammà,

pe’ tutt’’e cunziglie

ca nun aggio sentuto,

 

pe’ tutt’’e vase

ca nun t’aggio dato,

 

pe’ tutt’’e vvote

ca ‘ ’nnanze a tte

nun me so’ addenucchiato.

 

 Giuseppe Carullo

 

Da E’ SEMPRE POESIA

Editrice GAZZETTA DI NAPOLI

Dicembre 1995

  

 
Giuseppe Carullo

 

Nato il 24 Maggio del 1923 è morto nei primi del 2000 a 80 anni.

Fu ottimo giornalista e direttore del giornale umoristico “SEI E VENTIDUE” e della rivista “RIBALTA” che specie nei primissimi anni pubblicò miei lavori.

Iscritto alla SIAE, fin da giovanissimo, scrisse canzoni, commedie, sceneggiate.

Pubblicò alcuni libri di poesie, di prosa e di teatro.

Poeta sempre originale, ha un suo segno particolare in tutti i versi che ha scritto.

Mi piace pubblicare questa brevissima ma intensa poesia