Partecipiamo.it...vai alla home page

 

Rita Minniti

 

 

UNA  TELA  BIANCA

 

Il picchiettare della pioggia

s’ode stanco

venire giù dai cornicioni,

 

e poi sui vetri,

 

fingendosi lacrima

agli occhi insensibili del cielo,

con lentezza,

come fosse una foglia secca

lasciata sul sentiero

rotolare per poi morire.

 

Spaurito

il volto del buio

non può appropriarsi

della logica che geme,

o sentire i battiti

cedere all’illusione.

 

Legato, ferito,

sbarrato il cammino

sulla disillusa armonia,

non osa voltarsi

al guardare insistente gocciolare

della malinconia

scavare la roccia.

 

Teme di scivolare,

 

quando è l’alba

a ridipingere

una tela bianca.