Partecipiamo.it...vai alla home page

 

Rita Minniti

 

 

Un giorno qualunque

 

Domina certezze

e decide la fine,

senza pietà,

l’ombra assassina.

 

All’improvviso,

l’anomala onda,

devasta il ciclico

andare delle stagioni,

inasprita e sedotta,

dall’incontenibile

furia del mare.

 

Poi graffia i muri,

scortica i ricordi,

uccide i sogni

che aggrappati a un filo,

rotolano nel fango.

 

E’ l’impossibile.

La paura

soffoca e si consuma

in un istante.

 

Tutto

s’esprime senza ragione,

e viola la quiete

di sorti impreparate

a un disastro inatteso.

 

Crollano,

futuro ed attese,

giochi distrutti dal singhiozzo

di nere onde impazzite,

 

scarabocchiate,

 

chissà da quale destino

sul corso sereno

d’un giorno qualunque