Partecipiamo.it...vai alla home page

 

Rita Minniti

 

 

SU FOGLI STRACCIATI DAL VENTO

(Sulle note di Origen - Dance Of The Clouds)

 

Di tempo,

il tempo ne ha

per sentirsi libero

e sfoglia il suo ritmo,

al suono di voci

d’inattesa sorpresa,

quando scadono i rintocchi

d’un pendolo,

tra i rifiuti d’una falsa

illusione.

 

E va,

oltrepassando

il baratro senza cadere,

mentre indugia inesorabile

il passo di chi

ha creduto di fermarlo,

incapace di capire,

che voltarsi indietro

è la fine.

 

E il tempo scorre,

verso nuove rive,

incurante

di chi giace agonizzante

su memorie d’onde lontane,

a cercare altri naufraghi

e iniettare pozioni di vita,

continuando a elargire

speranze.

 

Il tempo non s’arresta,

non chiede perdono,

non ne è capace

e continua la sua folle,

inarrestabile corsa

per l’eternità.

 

Mentre di noi,

di me,

resta solo il ricordo

su fogli stracciati dal vento.