Partecipiamo.it...vai alla home page

 

Rita Minniti

 

 

Senza Ritorno

 

Raccolgo

il sentire vagabondo

d’una voce lontana,

 

e bevo tra le stelle,

 

l’indecisione

d’un sorriso dimenticato

sulla delta del pianto.

 

E’ ancorata,

a un illusione svanita,

la flebile percezione

d’un sussurro,

 

fino al sopraggiungere

di parole,

naufragate

su un cuore zingaro

incapace di fermarsi,

 

che s’allontana

nell’ombra

da un desiderio svanito,

e dalle orme mute d’un viaggio,

 

dove risuona

un addio senza ritorno