Partecipiamo.it...vai alla home page

 

Rita Minniti

 

RIMORSI

 

 

A fondo valle,

nel calvario di notti

accecate dall’insonnia,

affiorano i rimorsi.

E’ la cattiveria,

quando persiste senza pietà,

a rendere i passi infelici.

 

Ritornano col tempo i fantasmi

come spilli pungenti

sul tarlo di sconosciuti perché.

Addossano le colpe

al continuo pensare,

alla memoria che non s’arrende,

mentre inconsapevoli

s’affiancano alla solitudine.

 

Non si riparano dalla pioggia,

nemmeno se scroscia possente.

Persistono,

riappaiono a dividersi la scena,

come enigmatiche ombre.

 

S’apprestano a intromettersi

in una quiete rincorsa

dalla dolce ed esitante tranquillità

di giorni qualunque.

 

E quando rapiti dal cosmo,

quando sembrano perdersi

tra le acque d’un fiume

che scorre impetuoso,

dispettosi dietro l’angolo

sono lì ad aspettare e a colpire