Partecipiamo.it...vai alla home page

 

Rita Minniti

 

 
 

OMBRE SU ORME BAGNATE

Sulle note di Theseasoul La musica del mare”

 
 

Ho guardato l’onda

ritrarsi,

seduta su scogli di memorie

e del vento,

non sento più la brezza,

sfiorarmi il viso.

 

Chissà dov’ero

e dove vagava il mio sguardo.

 

Forse alla luna,

forse nel soffio d’ali,

quando in un gabbiano a riva,

mi sono persa

o a ridosso d’un macigno,

sui miei passi.

 

E’ la stanchezza

di ombre su orme bagnate

a stringermi la gola.

Amnesia che mi raggela

e m’allontana dalla vita,

ferita

da aghi d’incertezze.

 

Non riconosco più la strada.

Straniera è la mia stanza.

E cammino ansimando

su sentieri

corrosi dall’ostinazione,

senza meta,

vedendomi inghiottire

da un sole

che gioca a nascondino.

 

E nel raggiungermi

stremata

sul selciato dell’ignoranza,

smetto di guardarmi intorno,

quando mi volto

e vedo un altro giorno,

aprirsi al vuoto.

 

(Impressioni)