Partecipiamo.it...vai alla home page

 

Rita Minniti

 

 

NOI

 

Profumava di tenerezza l’aria di marzo

che accompagnava estasiata la notte.

Raggiante, la felicità,

si sentiva pulsare a ogni passo

e gli occhi abbagliati dalle luci dei fari

brillavano d’attesa.

Il percorso, più breve del solito

accelerava il battito del cuore

fino a smorzare il respiro.

 

E poi insieme rammenti?

 

Camminavamo su strade

già percorse mille volte dai miei passi.

Lo sguardo penetrante  squarciava il cielo

e fermo era il respiro

per sentire urlare il silenzio.

Abbracciavamo l’aria

che intorno disegnava

note variopinte di timori,

e si rideva, e si parlava di noi.

 

Eravamo insieme.

Niente distraeva quell’incanto,

neppure il pensiero del domani

per non rinchiudere la felicità

nella monotonia del poi.

Dolcezza e gioia si confondevano

nell’avvolgente materia dell’essenza

in cui pensavamo d’essere,

ma non lo eravamo,

troppo immersi in un vortice

difficile da fermare,

difficile da seguire.

 

E mentre la notte

spiava i nostri palpiti

e lo sguardo limpido delle stelle

lentamente

si spegneva in una tacita alba...

l’addio.

il tanto temuto addio,

e in quella lacrima costretta a non urlare,

resta assopito il ricordo di noi.

 

Noi che eravamo insieme

rammenti?

 

( Dalla Silloge Così vuole il cuore )