Partecipiamo.it...vai alla home page

 

Rita Minniti

 

 

NEMICA DEI RICORDI

 

Ho aspettato,

chiudendoli nel silenzio,

che certi giorni finissero nel vuoto,

e protetto l’anima

da un debole respiro

riparandola dal sentire informe.

 

Stagioni,

tinte da giorni bui

ritornano prepotenti,

e il difficile

è smacchiarne i segni

che m’hanno resa inerme.

 

Comprendo

che appartengono al mio ieri

raccogliendomi le forze,

senza disperdere nei passi

di passi indietreggiati,

per continuare

a ritrovarmi a vivere.

 

Aloni che m’avvolgono

è quanto ho dentro,

senza staccarsi o rifiutarmi,

e alla cieca

seguono indisturbati

le ore dei miei anni.

 

E mi appaiono e scompaiono,

 

per poi scalfirmi,

graffiarmi,

scivolarmi su pareti già intaccate,

 

nel punto esatto

dove raggiungo l’estasi,

 

perché mi esisteva

l’onda che baciava la riva,

 

e si è ritratta,

diventandomi ombra,

 

nemica dei ricordi.