Partecipiamo.it...vai alla home page

 

Rita Minniti

 

 

NELL’ ABITUDINE

 

D’un sogno ricorrente,

è l’immaginazione che risalta

nel flash istantaneo dei ricordi,

d’un tempo che mi fu nemico,

mai amico,

all’ombra sbiadita

dell’incredulità del sole.

 

E’ l’inganno di carezze taciute.

Volere rassegnato

a sembianze cancellate.

Plagio di pensieri incolti e mai arati,

d’istantanee mai fotografate.

 

Il dubbio m’appartiene.

Gli errori,

umane sequenze.

 

Eredità che non esplora

l’incerto passare degli anni,

tornati a riprendere l’orgoglio

cucito alla memoria,

 

nell’abitudine ignara

di giorni oramai estinti

allo scadere di rintocchi,

seppelliti,

e caduti a pezzi nel fango,

in quell’esistere

senza più certezze e né confronti