Partecipiamo.it...vai alla home page

 

Rita Minniti

 

 

Nei Rumori di sempre

 

Risento il ruscello

scorrere timido

e a sfogliare il mio ieri

mi perdo.

 

Sembra sporgersi al cielo

il suo movimento,

chiedere aiuto.

 

Le ore trapassano come saette

la luminosità del sole

e guardo accecata in lontananza

un treno sfrecciare veloce.

 

Una lacrima cade

nei rumori di sempre,

mi ossessiona,

interrompe il respiro,

sfiora attonita le ombre

e la voglia di scomparire.

 

E’ ora di andare.

Mi volto a una parte di mondo.

Non m’appartiene più.

 

La strada percorsa

è stata impervia,

ho paura dei passi a venire.

La pericolosità

d’una roccia da scalare

è impercorribile a piedi scalzi,

che succubi dell’abitudine

scivolano e s’arrendono