Partecipiamo.it...vai alla home page

 

Rita Minniti

 

 

L’IMPOSSIBILE

 

Avevi chiesto
un angolo di pace,
socchiudere gli occhi
a una brezza di vento
che ti sfiorasse il viso.
Labbra desiderose
di rubare tenere parole.
Ventagli di luce
che t’illuminassero la notte.

Volevi
una parola gentile,
mani
per tenere stretto il silenzio
e ascoltare
la mesta voce del mare
per sognare.

Ma in orride carezze
sono sprofondati
i tuoi occhi di bambina,
custoditi adesso
nel mondo delle fiabe,
quando
un attore senza scrupoli,
su quel sipario,
interpretava un ruolo
maledetto.

Aspettavi,
soltanto,
un battito d’ali
cullare i tuoi sogni,
ma forse
hai chiesto del possibile,
l’impossibile.

***

(Sociale)