Partecipiamo.it...vai alla home page

 

Rita Minniti

 

 

LA SUA MANO AL SOLE

 

Nello sfumare del giorno

muto è il silenzio

e accoglie pensieri

respirandomi la sera.

 

Calda la terra,

mentre le foglie inciampano

nell’arsura di passi incerti

d’un tempo che non risponde,

esala il suo sospiro.

 

E tu…

tu le insegui ancora

come fossero farfalle,

bambine impertinenti.

 

Passi di ieri

rincorrono

un ritorno che pesa

e la strada non ha sentiero.

 

E io…

sfoglio le pagine d’un sogno

lasciato al vento

e il ritratto d’un viso

ormai stanco.

 

Chissà se l’autunno

ha amato l’estate,

e se respirerà il sudore

d’una luna che langue,

in un giorno qualunque,

in un’ora che tende ancora

la sua mano al sole.

 

E chissà se nel disperdersi

d’una voce

ne ascolterò il lamento.

 

***

(Riflessioni)