Partecipiamo.it...vai alla home page

 

Rita Minniti

 

 

L’OMBRA  SULL’ASSENZA

 
 

Non riconosco

quel ritrovarmi accanto

a una voce che tace.

E’ come fosse una candela

nel consumarsi lentamente.

 

Con mani fredde,

allo sbrinarsi del dire,

non si riscalda il volto

rigato da una lacrima,

la stanchezza riemerge

su segni che restano

e non raggiungono la riva.

 

E tu,

ch’hai avvistato l’onda,

lasciandola tornare

da dove era partita,

domandi cosa siamo,

dove siamo,

 

e mai,

 

perché una valigia è vuota

a una meta mai tracciata,

 

e a cosa serve la risposta,

 

se gocciola insistente

l'ombra sull’assenza,

allontanandoci.