Partecipiamo.it...vai alla home page

 

Rita Minniti

 

 

L’ATTESA FU MAI?

 

Note di notte,

cantano alle stelle

la serenità

d’un sole che tramonta,

e nella corsa del tempo

sorride la luna,

un po’matta,

dietro nuvole ribelle.

 

E raccontano

d’una solitaria attesa,

d’una siepe
bagnata dalla brina

e di noi,

perduti in un bacio

lasciato su un prato,

agli occhi,

d’una primula appena nata.

 

L’attesa fu mai?

Fu mai mancanza,

la lontananza,

se un pensiero

non teme la distanza?

Fu mai ricordo,

il ricordo d’un tempo,

mai sbiadito?

 

Note che ritornano

sulla stessa onda,

dove calpestammo la rabbia

che mai ci ferì

e l’addio,

che non fu mai un addio.