Partecipiamo.it...vai alla home page

 

Rita Minniti

 

GOCCIA SENZA TEMPO

 

 
 

E mi confonde il tuo sguardo,

come la luna

quando è vicina

e mi sembra quasi di sfiorarla.

E mi sovviene il sapore di te,

quando l’attesa svanisce;

apro la porta

e sei lì a sorridermi

con gli occhi

di chi non sa aspettare.

 

M’investe

incontaminata magia.

Di nettare afrodisiaco mi nutro.

Su ogni fibra della pelle

scivola l’abbraccio

d’una vellutata sensazione.

E’ percezione pura la tua presenza

e la forza di resisterci,

naufraga,

tra gli scogli dei sensi.

 

Ma, da quelle fragili lacrime

che costeggiano i giorni,

rapiscimi il pianto.

 

Accompagnami

nel deserto proibito,

di chi chiede solo gioia,

e percorri con me il tuo destino.

 

Svestirò la mente

per lasciarmi andare al tuo richiamo.

Delle tue carezze mi disseterò,

mentre nascosta

agli argini del mio io

continuerò a pensarti,

a volerti,

a esisterti nel vento

quando furioso cede

la stanchezza al cielo.

 

Perché sono,

goccia senza tempo,

senza te.