Partecipiamo.it...vai alla home page

 

Rita Minniti

 

 

ED E’ IL VENTO

 

Si dissolve,

ogni malinconica attesa

nell’attimo

di riaprire il cassetto ad un sogno,

a pochi passi

dal cieco guardare le notti

in un lontano abbandono.

 

Vedendolo,

l’orizzonte ha riavuto le cose

lasciate bruciare dal gelo,

in un giorno

che spenta era l’aria,

e ha riscaldato le mani di mani

che sfioravano il vento.

 

Ed è il vento

a urlare il suo affanno nel buio,

la sete di guardarlo

ancorato alle stelle,

voltando le spalle

a soffi di aridi toni

che mi cadono ai piedi,

 

e al sostare di sguardi sfiniti

al mio sguardo,

che riaprono la porta a quel senso

ubriaco d’immagini,

che s’apre ogni volta,

di notte,

per vivermi dentro.