Partecipiamo.it...vai alla home page

 

Rita Minniti

 

 

E VENNE IL GIORNO

 

E venne il giorno,

 

insperato,

 

col suo vestito a festa

in un magico avverarsi

di nuvole baciare l’orizzonte,

 

e trame sui contorni

dai ricami d’oro

affogare le vertigini

di macabre torture sotto pelle.

 

L’aria

saliva dalle onde

che spumeggiavano lo scafo

e si fermava nella mente,

che a gustarla

gli occhi si bagnavano di mare.

 

Non c’è ricordo

che si possa mai dimenticare.

 

Ma nel silenzio

l’anima

ha sorriso timidamente al sole

nel levarsi al cielo

d’un cielo prigioniero,

slegando mani da catene,

 

dove il ritorno d’un aquilone

era tornato.

***

( SOCIALE )