Partecipiamo.it...vai alla home page

 

Rita Minniti

 

E MI RITORNI OMBRA

 

 
 

E’ sera.

E mi ritorni in un cielo

che si tinge d’ombra

e vorrei fuggirti.

Eri in un mio istante,

mentre t’avvicinavi a passo lento,

avvolto d’inquietudine.

 

- E mi è accanto

una solitudine sempre più sola -

 

“ Camminiamo,

sui sampietrini d’una strada in centro,

dispersi allo sguardo qualunque

 d’una sera.

E le luci delle vetrine non illuminano.

Tu, distrattamente parli di te.

Mi sento persa,

quando i tuoi occhi trapassati dalla nebbia

guardano altrove,

e avverto la fine.

Poi sorridi,

finalmente mi sorridi

quando è l’ora del ritorno,

lasciandomi l’ultimo sguardo,

mentre m’allontano,

e non t’accorgi d’una lacrima

che non sa dove finire”.

Trafitta la mia voce,

balbettava parole senza senso,

perdendosi tra i volti dei passanti.

Tremavo,

e la paura urlava,

ma non aveva fiato.

Mi piovevi silenzio

bagnandomi il cuore,

mentre quel treno

mi portava via.

 

E’ sera.

Una qualunque sera.

E mi è ancora accanto

una solitudine sempre più sola.