Partecipiamo.it...vai alla home page

 

Rita Minniti

 

 

DOPO L’ INVERNO

 

Perdermi,

dove il sogno inizia a vivermi

come s’io fossi una nuvola

ad aspettare

che la pioggia venga giù

 

a bagnarmi

il pensiero che tace,

 

mentre guardo l'oltre,

 

che distacca

la stanchezza dal corpo,

ma non dall’io

ancorato alla mente.

 

Perdermi,

proprio adesso

che m’è sentiero senza rovi

la strada per raggiungermi,

 

e le carezze,

dimentiche della paura,

non le lascio sole.

 

Non si raffreddano le ore

sui sassi che scottano ai piedi

se l’acqua fa fatica a cadere.

 

E’ tempo

di trovare l’equilibrio

in una simbiosi perfetta

tra il sogno e la realtà,

per disperdere il sentire di onde

infrangersi sullo scoglio

d’un cuore assente,

 

dopo l’inverno

di mani ancora fredde

che stringono la neve.