Partecipiamo.it...vai alla home page

 

Rita Minniti

 

 

DI BRIVIDI E DI SALE

 

Di brividi e di sale

è il pensare

di tramutare il senso

in orrore.

 

Quel senso,

perso sulla strada

tra rovi e carbone,

lancinante disperde

il pulviscolo innocente

in meno di un’ora.

 

Non c’è ragione,

non c’è memoria.

 

Come lampo

squarcia il cielo,

il battito s’allontana

dal sentirsi voce

e non piange nel singhiozzo,

ma prega Dio.

 

La scelta si consuma.

 

E’ un pacco da disfarsene,

in fretta,

vomitando rabbia

ai perché insoluti,

sul tragico epilogo

dell’abbandono,

 

quando sbarrato il passo,

non c’è ritorno.

 

( Sociale)