Partecipiamo.it...vai alla home page

 

Rita Minniti

 

 

CHIEDO SILENZIO

 

Chiedo silenzio,

 

all’ingannevole cielo

nei giorni di burrasca,

alla presenza

di pensieri disattenti

nel ritrovarmi,

 

quando a restare sola

in un brusio di voci,

impossibile è reggere

la continuità

di ore flaccide e noiose.

 

Chiedo silenzio,

 

al disturbo della quiete,

a quanti

m’allontanano dal sentire

il senso della pace,

 

dove non c’è rispetto,

 

se in quell’io

che non comprende,

affiora

il temporale all’improvviso

e si alimentano voci

che non s’attardano,

ma rimbombano come tuono

al riflesso del non capire

quando tacere.

 

E dentro me si alimenta

l’estinguersi del volto

del silenzio,

 

mentre lo anelo a denti stretti,

 

nella forma più assoluta

della parola,

apostrofata dalla coerenza

d’interpretare

l’esatto momento

 

di quando il mio esilio

ha un bisogno assoluto

di solitudine.