Partecipiamo.it...vai alla home page

 

Rita Minniti

 

 

CAREZZA

 

Sul sentiero

di chi conosce i passi,

salutati da una luna

incapace d’esserci,

s’abbandona l’amore,

 

quello che i tramonti

hanno dimenticato,

 

di quello che hanno scritto

i poeti

su pagine bianche

senza voltarsi.

 

Cosa ricordare

se il tempo

ha le sue incognite?

 

E quale tempo

devo rincorrere,

se nel seppellire il ricordo,

esso è inerme,

inutile al cangiare del pianto.

 

Un sasso senza identità

nessuno lo ha mai deriso,

sconosciuto

al significato di attimi,

che forse

hanno destato stupore,

o indifferenza,

 

a quella mano

poggiata sul deserto

 

d’una carezza dimenticata