Partecipiamo.it...vai alla home page

 

Rita Minniti

 

 

Al di là di un grido

 

Hai voluto libero

il mio respiro.

Niente più

catene,

attese,

sogni.

 

Lentamente,

ho avvertito perdersi

al di là d’un grido,

la mia voce.

Nel silenzio frantumarsi

in mille pezzi la mia vita.

 

Tace esasperato il pianto

troppo stanco

per difendersi,

per seguitare a lottare.

E la rabbia

s’abbandona

all’estenuante cammino

di chimere disperse

in un torbido lago

d’umiliante indifferenza,

illusioni finite,

verità affogate nel buio.

 

Soffre il dolore,

nel silente

continuo sussulto

rimastomi in gola,

senza forza per esprimersi,

senza più avere tra le dita

un foglio e l’inchiostro

per disegnare il domani

 

Ma si ribella,

calpestandolo il niente,

quella parte di me

che ha chiuso la porta…

 

… e la vita continua.

 

***

 

(Riflessioni)