Partecipiamo.it...vai alla home page

 

Rita Minniti

 

 

A DENTI STRETTI

 

Senza un domani,

è sentirsi come una zattera

abbandonata,

tra flutti ambigui

a ingoiare l’esistenza,

dove lo sguardo

fatica a immaginare,

che scorra libero

il fiume verso il mare.

E’ lasciarsi andare,

prima della notte,

alla paura,

e del risveglio,

all’incapacità di osare.

 

Quel che dà vita,

è la volontà,

la forza d’un destriero

scalpitante,

alimentando luce

sul buio d’inceneriti passi,

graffiando umide pareti

e stringendo sale,

 

a denti stretti,

 

là dove quel domani,

nonostante tutto,

è nell’attesa

d’essere vissuto a piene mani