Partecipiamo.it...vai alla home page
 
 
Irma Kurti
 
 
 
 
Mi manca la tua voce
 
 

Mi manca tanto la tua voce, papà,

quando dialogavamo per ore intere,

profonda come una musica e rigorosa,

che ora si è trasformata in un’eco.

 

 

E tento di portarla alla memoria,

ma nei giorni si offusca, si spegne,

il mio sguardo di lacrime si bagna,

taccio e arrossisco di fronte a te.

 

 

Sulle tue mani, i miei primi versi

giacevano insicuri come i boccioli,

tu coglievi e buttavi via le paure,

tu eri per me il critico migliore.

 

 

Non potevo sapere, ci sono malattie

che la voce te la rubano per sempre,

strappandoti in un istante la parola,

- quel ponte che ci legava insieme.

 

 

Adesso gli sguardi in parole tradurrò,

cercherò di accontentarmi del silenzio,

il dolce sorriso che doni ogni giorno

nella mia anima sarà come l’arcobaleno.

 

 

Mi manca tanto la tua voce, papà...

 

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

www.partecipiamo.it