Partecipiamo.it

 

Eufemia Griffo

 

Ritratto di Fanciulla

 

 

Una notte  d’inverno
di molti anni fa
il capo chino sul libro
leggevo  parole d’amore
 

-D’un tratto una luce d’alabastro
catturò il mio sguardo –

 
Un ritratto di donna
apparve alla mia vista
oscurata  dall’ ultime ombre notturne

Fui colpito dai suoi occhi di madonna,
era Bella oltre ogni dire
d’una grazia d’altri tempi
e lunghi capelli
-come manto di seta-
 rivestivano  il pallido volto
di fanciulla

Sotto il velo
dei colori dell’autunno
la  dedica
d’un poeta maledetto
 

"Tra le ombre della notte
al tempo consegno
l’immortale bellezza,
che mai sbiadisca
il ricordo di colei che amai
oltre la vita"

**
 Eufemia

 

Il dipinto è di Charles Frederick Naegele