Partecipiamo.it

 

Poesie di Natale di:

Eufemia Griffo

 

Bianco su bianco

in un tempo lontano

di storie e  fiabe

 

nel paesaggio di ghiaccio

un incontro inatteso

 

 

D'inverno

cade un giorno speciale:

 è la notte di Natale

 

Ci si veste di sogni

e di magia

e con l'abito di velluto rosso

si guarda incantati

le luci che riflettono desideri

 

E quando una stella passa

nel cielo di neve imbiancato

ogni scatola

diverrà uno scrigno fatato

e chissà...

 

Forse dentro ci troverai

quei sogni rivestiti

di una cosa che non ha valore,

una cosa che io

chiamo Amore

 

Ciliegi dormienti

 


Immagine di Kawase Hasui: si intitola “ Kansa no miya Strine in Snow, Lake Tazawa”

 

Si scuotevano

i nudi alberi bianchi

sognando i fiori

 

neve cadeva lieve

sui ciliegi dormienti

 

Lucciole bianche

mescolate alla neve

magia d'Inverno

 

solitaria una casa

sull’argine del Tempo

 

Cristalli di neve

 

 

 

Guarda  la luna

viaggiatore distratto

volgi il tuo sguardo:

 

osserva lo splendore

della luce dorata

 

Crepuscolare:

soffusa d'un mantello

e di cristalli,

 

a ricoprire alberi

ricoperti di neve

 

 

Il giorno più bello

 

 

Scende dal cielo

girotondo di vischio

bianco di neve

 

una piccola stella

fa la nanna  la luna

 

Che meraviglia!

Sono tanti i pacchetti

piccoli amici

 

per ciascuno è Natale

questo il giorno più bello

 

 

Notte di neve e magia

 

 

Quante sorprese

nascoste nei ricordi

in bianco e nero

 

un viso di bambina

le mani sulla bocca

 

Occhi sognanti

in trepidante attesa

e desideri

 

 nell'ultimo dell'anno

notte di neve e magia

 

 

Piccola stella

 

 

 

Cristalli di neve disegnano trine e merletti sulle ghirlande

che illuminano la strada.

La città ferve nei preparativi: le luci intermittenti nelle vetrine,

i fruscii della carta velina, la frenesia degli ultimi acquisti.

Gente che corre, rincorrendo desideri segreti o forse più semplicemente, alla ricerca

del regalo perfetto che non c'è.

Mi sento  osservata e non mi sbaglio...

"Cosa le piacerebbe ricevere a Natale?", mi chiede un buffo signore dallo sguardo familiare.

Lo guardo...mi sembra di averlo già visto, ma forse lo scambio con qualche altra persona....

Eppure......

Al di là dello spazio che si apre sopra i tetti della città,

una miriade di diamanti incastonati nell'oscurità della notte.

Guardo il cielo e scorgo qualcosa che attira la mia attenzione.

Mille stelle che sembrano danzare nella volta celeste  cercando di attirare sguardi di bambini e di persone innamorate.

Ci penso ancora un po', poi alzo gli occhi fissando quel girotondo luminoso  e non ho più alcuna esitazione...

"Una stella, vorrei una stella. Una piccola stella, raccolta nel cuore

della notte, da tenere nascosta nella mano.

A mezzanotte, in questa sera di

Natale, le chiederei di esaudire

i miei sogni più segreti..."

 

 

Regina delle nevi

 

 

Luce di luna

tra gl'argentei capelli

d'una regina

 

luccicano bagliori

sulle pallide mani

 

E'  la più bella

Signora  delle nevi

candido volto

 

sorge pallida l'alba

a salutar le stelle

 

 

Renga

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Tra le finestre

l'invisibile mondo

dimora eterna

 

Sfavillanti scie

siderale sentiero

luna tra  stelle

 

Solo a Dicembre

s'illumina la volta

cielo d'Inverno

 

 

Spirito d'inverno

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Occhi di cielo

rosse  bacche di neve

s'ode un sussurro

 

lieve battito d'ali

ghirlandate di brina

 

E’ un canto soave

nell'antica radura

di aghi di ghiaccio

 

Spirito dell'Inverno

ovattato silenzio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Immagine di J.R.R. Tolkien tratta dal Libro “Lettere a Babbo Natale”

 

 

Stelle e galassie

milioni di frammenti

spazio infinito

 

splenderanno di luce

nella notte più bella

 

 

 

Ed in silenzio

 

 

 

tornerò tra le stelle

lassù nel cielo

 

a rischiarar per sempre

la notte di Natale

e quando l'alba

rischiarerà ogni cosa

tutto avvolgerà

 

di luce e di speranza

 

 

BUON NATALE A TUTTI VOI!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Immagine di AnneJulie Aubry

 

Venne l'inverno

polveroso di neve

chicchi di gelo

 

Gli alberi spogli

sussurrarono piano

triste saluto

 

Tra le mie mani

Arrugginita la chiave

ombre sul cuore

 

Perso il sentiero

rumoroso  gracchiare

uccelli in volo

 

 

Haiku                

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Alba di neve

le città nel silenzio

è già Natale

 

 

 

 

Rami d'inverno

s'intrecciano  col  cielo

lieta dimora

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Blu le ghirlande

l'abete tra la neve

vestito a festa

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Perle  di neve
in un gioco di luci
sogni di geisha

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il cuore batte

nel ritrovarci ancora

buon anno amici

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

sogno d'inverno

nel gelido cristallo

scrigno di neve

 

 

  Tanka                                 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Braccia di sole

sull'abete a dicembre

giochi di luce

 

rischiarano  la notte

mille foglie dorate

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Stella di ghiaccio

messaggera celeste

nuova stagione

 

dell'inverno alle porte

annunci la bellezza

 

 

 

Mille lettere

son sogni e desideri

magie di bimbi

 

nei giorni di Dicembre

in trepidante attesa

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Magici sogni
sentiero della vita
passi su neve

 

M'avvolgerò di nuovo
di speranza e di luce

 

 

 

 La tua bellezza

creatura della notte:

luce nell'alba

 

ali tinte  di neve

e lacrime di ghiaccio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


“ 
Zozoji Temple in the Snow,Tokyo “ è di Tsuchiya Koitsu (1870 – 1949)

 

Legno di faggio

tra le piccole dita

piedi su neve

 

splende l'antico templio

all'ombra dei mandorli

 

Sognando fiori

odor di primavera

sete d'oriente:

 

ora c'è solo il manto

Tokio  avvolta d'argento

 

Velo di brina

bianco mantello cela

ricco ricamo

 

nel giardino d'inverno

rinascerà di nuovo